Al teatro comunale “Lucio Dalla” appuntamento il 14 marzo con “La paranza dei bambini”, testo di Roberto Saviano

L’appuntamento da non perdere è per il 14 marzo alle 21.00. Il luogo è il Teatro Comunale “Lucio Dalla”. Il contesto è la Stagione di Prosa della Città di Manfredonia “Stasera esco anch’io”, organizzata dal Comune sol sostegno del Teatro Pubblico Pugliese e della compagnia Bottega degli Apocrifi.
Il testo è “La paranza dei bambini” di Roberto Saviano, e lo spettacolo del Nuovo Teatro Sanità di Napoli, coprodotto da Mismaonda e Marche Teatro.

SULLO SPETTACOLO. Nel gergo camorristico “paranza” significa gruppo criminale. Ma il termine ha origini marinaresche e indica le piccole imbarcazioni per la pesca che tirano le reti nei fondali bassi, dove si tirano su pesci piccoli, buoni per la frittura di paranza. L’espressione “paranza dei bambini” restituisce con una certa fedeltà l’immagine di pesci talmente piccoli da poter essere cucinati solo fritti. Cotti e mangiati all’istante: proprio come questi ragazzini.
Hanno scarpe firmate, famiglie quasi normali e grandi ali “d’appartenenza” tatuate sulla schiena. Sfrecciano in moto contromano per le vie di Napoli perché sanno che la loro unica possibilità è giocarsi tutto e subito. Non temono il carcere né la morte. Sparano, spacciano, spendono. Sono la paranza dei bambini.

Chi ha visto lo spettacolo lo paragona alla perfezione vitale delle opere di Shakespeare “perché la drammaturgia sembra possedere nel proprio scheletro quella tragica e inutile corsa al potere degli eroi del Bardo e a stupire è la resa evidentemente teatrale del romanzo. Un testo, drammaturgico e scenico che non lascia spazio a nessun espediente narrativo: dialoghi, dinamismo e un grande lavoro sulle scene corali. Insomma è dramma puro (nell’accezione greca del termine, azione) quello animato dai giovani attori del Nts. Lo spettacolo sembra essere costruito attorno a loro, responsabili anche di una scenografia dinamica che cambia continuamente ruolo drammaturgico grazie a due pedane in salita movimentate proprio dagli attori: diventano scale per salire su un preciso luogo posto in un piano alto, possono essere i tetti delle case in cui i violenti criminali tornano a essere bambini, sono i muretti su cui appoggiarsi e tirare una striscia di coca con il naso…” (Andrea Pocosgnich su Teatro e Critica)

BIGLIETTI
I SETTORE intero € 14,00 / ridotto € 12,00
II SETTORE + GALLERIA intero € 12,00 / ridotto € 10,00
Riduzioni per: under 25 anni, over65 anni, associati FITA Puglia, ai gruppi di almeno 8 componenti
BIGLIETTO UNDER 19 (II settore e galleria) € 7,00

INFO E PRENOTAZIONI
Bottega degli Apocrifi/Teatro Comunale “Lucio Dalla” Manfredonia
la biglietteria del Teatro è aperta dal lunedì al venerdì dalle 11.00 alle 13.00 e dalle 18.00 alle 20.00 (dalle 17.00 nei giorni di spettacolo)
0884.532829 – 335.244843

(Visitato 41 volte, 1 visite odierne)

Informazioni sull'autore dell'articolo

Potrebbe interessarti anche

LASCIA IL TUO COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *