AVVENNE ESATTAMENTE DUE ANNI FA ,IL 9 AGOSTO 2017 A SAN MARCO IN LAMIS

AVVENNE ESATTAMENTE DUE ANNI FA ,IL 9 AGOSTO 2017 A SAN MARCO IN LAMIS

DUE ANNI FA, L’INFERNO E LA MORTE PER DUE POVERI FRATELLI AGRICOLTORI

Sono trascorsi esattamente due anni da quando in una giornata caldissima di agosto, come quella odierna, due poveri agricoltori, i fratelli Luigi ed Aurelio Luciani, venivano barbaramente uccisi con mitragliette, dai sicari di una cosca di mafia.

L’unico peccato da essi commesso, per i sicari, è stato quello di trovarsi spettatori di un omicidio commesso da appartenenti di un clan garganico nel quale cadevano in una imboscata il boss Mario Luciano Romito e suo cognato Matteo De Palma.

La strage dei quattro uomini ,come si ricorderà, avvenne presso la vecchia stazione ferroviaria di San Marco in Lamis ,sulla strada provinciale 272 per Apricena.

A distanza di due anni, sul piano giudiziario si registra l’avvio del processo che si celebra dinanzi al tribunale di Foggia, nel quale sono previste le testimonianze di numerose persone, tra le quali anche del pentito Carlo Magno.

Il Comune di San Marco in Lamis, la Regione Puglia e l’Associazione “Libera” si sono costituiti parte civile.

Oggi pomeriggio, alle ore 18,30 sarà celebrata dal vescovo di Foggia, mons. Vincenzo Pelvi, una celebrazione eucaristica nella Chiesa della SS. Addolorata di San Marco in Lamis, in suffragio delle vittime di questa folle strage.

(Visitato 105 volte, 1 visite odierne)

Informazioni sull'autore dell'articolo

Potrebbe interessarti anche

LASCIA IL TUO COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *