E’ tornato il Re: vittoria vitale sullo Spezia

Una vittoria sudata e meritata. Il Foggia batte 1-0 lo Spezia grazie ad un gol di Iemmello nei minuti finali e torna prepotentemente a sperare nella salvezza visti i risultati sfavorevoli alle dirette concorrenti

Il primo tempo è esclusivamente a tinte rossonere, con i padroni di casa più volte pericolosi: la prima occasione è arrivata al 20’ con Mazzeo, che non riesce a impattare di testa un buon pallone messo in mezzo da Deli. Al 45’ Kragl impensierisce Lamanna con un bolide da calcio di punizione, ma il portiere spezzino è bravo a deviare in angolo.

Nella ripresa il Foggia va alla disperata ricerca del gol e concede qualche spazio ai liguri, che al 52’ tirano in porta con Maggiore, ma Leali è reattivo e devia in corner. I rossoneri faticano però a concludere, negli ultimi metri mancano di concretezza e non riescono a trovare la via del gol. All’80’ lo Zaccheria trema prima per una pericolosa deviazione di Billong, poi per un gol di Okereke, annullato però dall’arbitro. All’83’ tutti gli sforzi rossoneri vengono premiati: Gerbo mette una palla in mezzo, Iemmello salta alle spalle di Capradossi e segna il gol dell’1-0. Lo stadio esplode, l’attaccante, memore dell’attentato incendiario alla sua auto, non esulta e al triplice fischio si dirige direttamente negli spogliatoi senza aspettare il dovuto omaggio del pubblico.Sabato prossimo altra partita thriller a Venezia: vincere è un imperativo per continuare a cullare il sogno della permanenza in cadetteria.

(Visitato 54 volte, 1 visite odierne)

Informazioni sull'autore dell'articolo

Potrebbe interessarti anche

LASCIA IL TUO COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *