È tutto pronto il programma della Festa patronale di S. Marco evangelista

È tutto pronto il programma della Festa patronale di S. Marco evangelista

Daniele: “La città di S. Marco viva questo momento come forza che crea comunità”

Il programma della Festa patronale di S. Marco evangelista, patrono della città di S. Marco in Lamis, è stato messo a punto dal Comitato Festa, dall’Amministrazione comunale, dalla Chiesa locale e dalle associazioni e movimenti ecclesiali e non. “La Festa di S. Marco è l’occasione per vivere questo momento come forza che crea comunità” ha affermato Antonio Daniele, presidente del Comitato Festa Patronale. Gli appuntamenti sono stati pensati per poter mettere a tutti nelle condizioni di vivere la festa e sentirla propria. Si parte dalla novena che prenderà il via lunedì 16 aprile per terminare il 24 aprile. Ad animare la novena ci saranno i parroci e i sacerdoti della città insieme ai gruppi ecclesiali. Quest’anno la novena avrà un altro momento: La lettura continua del Vangelo di Marco. Oltre alla novena sono stati pensati alcuni appuntamenti che prevedono la presenza di tutti i cittadini. Si parte da Domenica 22 Aprile con VIVI S. MARCO in cui ci sarà la possibilità di visitare i luoghi caratteristici della città e le sue opere artistiche e culturali. Dai chiostri dei due conventi di S. Matteo e di Stignano al museo delle Tavole votive del convento di S. Matteo. Dalla Biblioteca del preside e studioso Tommaso Nardella in Piazza Gramsci al Museo delle opere in miniatura della Civiltà sammarchese e contadina di Gerardo Giuliani in via S. Caterina. Inoltre, si potrà ammirare la Croce processionale della scuola di Nicola di Guardiagrele nella chiesa di S. Antonio Abate. Ma ci sarà anche la possibilità del percorso storico accompagnati da Grazia Galante e del percorso sportivo con gli amici podisti della città. Il tutto accompagnati dalla bellezza del territorio che annovera in questo periodo fiori e colori che si possono ammirare facendo i percorsi della Fajarama e della croce di Monte Celano. Per terminare nel cuore del centro storico con alcune rappresentazione del mondo antico della città e con il gustoso aperitivo con i prodotti locali. Lunedì 23 Aprile sarà la serata del SEME DI SPERANZA e si continuerà con un momento di riflessione, di musica e di testimonianza sulla legalità, per non dimenticare e tenere sempre vivo questo importante tema. Infatti, il gruppo dei Frastuono suonerà alcuni brani presi dalla musica leggera impegnata italiana e questi saranno lo spunto per ascoltare la testimonianza di don Antonio Coluccia, sacerdote impegnato contro la criminalità. Martedì 24 aprile saranno due i momenti. Nel pomeriggio ci sarà la PARTITA DEL CUORE con la partecipazione della Nazionale Italiana dei Sacerdoti. In serata ci sarà la consegna del premio SEGNO DI SPERANZA con l’intermezzo musicale de La Montagna del Sole. Infine, nel giorno della festa di S. Marco, oltre alla tradizionale e antica FIERA DI S. MARCO, nel pomeriggio ci sarà la solenne concelebrazione eucaristica presieduta dall’Arcivescovo di Foggia- Bovino mons. Vincenzo Pelvi alla presenza delle autorità civili e militari. La Festa di S. Marco si concluderà con il concerto dei JANE ALLEY JAZZ ORCHESTRA e i fuochi di artificio.

(Visitato 168 volte, 1 visite odierne)

Informazioni sull'autore dell'articolo

Potrebbe interessarti anche

LASCIA IL TUO COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *