La città volta pagina

L’albero ha ritrovato le sue foglie per richiamare la nota citazione contenuta in un comunicato politico di un mese fa, o meglio nel cadere, il vento di questi giorni le ha riportate al loro posto, sarà forse stata la vicinanza all’atmosfera di magia e felicità che il Natale porta con sé?

Fatto sta che in quattro giorni la nostra Città ha voltato pagina proprio a partire dalla nota a firma di 7 consiglieri di opposizione di richiesta urgente di incontro al Prefetto di Foggia.

Cascavilla ha riscoperto di essere Sindaco, o quantomeno di essere a conoscenza che gli è conferito per legge il potere di nominare gli assessori, e nonostante le sue dichiarazioni alla fine del consiglio comunale del 8 novembre scorso, in cui motivava le dimissioni dell’intera Giunta con la fine del progetto politico delle elezioni del 2016 e, addirittura, prospettava le proprie dimissioni definendole irrevocabili, riconferma tutti e cinque gli assessori per la serie “squadra che vince non si cambia” (sic!).

Ma non finisce qui, nella giornata di oggi firma il decreto di nomina del dirigente dei settori urbanistica-lavori pubblici, individuandolo all’interno dell’organico comunale, accogliendo la proposta dei consiglieri del gruppo misto.

Se si pensa che dal 1 ottobre 2018 data di collocamento in pensione del precedente dirigente sono trascorsi oltre due mesi, è facile comprendere la tempestività che caratterizza l’operato del primo cittadino e di coloro che lo sostengono.

Diventa, dunque, ancor più forte e motivatamente convinta l’azione fin qui svolta dal gruppo misto unitamente agli altri consiglieri dell’opposizione di controllo e di indirizzo politico, restando sempre in attesa di conoscere qual è il progetto di governo che ha consentito di ricompattare “le foglie al suo albero”!!!.

San Giovanni Rotondo, 7 dicembre 2018

 

(CAPPUCCI Antonio Pio)

 

 

(DI COSMO Daniela

 

 

(MARUZZI Leonardo)

 

 

(PENNELLI Michele)

 

 

(RICCIARDI Salvatore)

(Visitato 120 volte, 1 visite odierne)

Informazioni sull'autore dell'articolo

Potrebbe interessarti anche

LASCIA IL TUO COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *