NO AI LICENZIAMENTI SOLIDARIETA’ AI PARCHEGGIATORI

NO AI LICENZIAMENTI
SOLIDARIETA’ AI PARCHEGGIATORI
Nubi nere si stanno addensando sui lavoratori addetti ai parcheggi della nostra Città.
La società Sacar, nonostante abbia goduto di 3 anni di sgravi contributivi, di un monte orario
inferiore alle precedenti gestioni, della concessione di nuovi parcheggi, della gestione del verde
e della segnaletica stradale, della cassa integrazione e nonostante risulti tuttora inadempiente
nei confronti dei lavoratori non avendo pagato le ultime 3 mensilità, ha avviato la procedura di
licenziamento collettivo di 12 dei 33 lavoratori attualmente occupati.
Tutto questo è inaccettabile!
Con l’aggiudicazione nel 2015 la ditta Sacar si impegnava espressamente a mantenere i livelli
occupazionali senza nessuna deroga.
Se la ditta non è in grado di sostenere i costi o crede che l’attività sia antieconomica lasci la
gestione.
Chiediamo al Comune di battere un colpo. L’Amministrazione Comunale non può restare in
silenzio di fronte a questo sopruso. Nel caso in cui la Sacar dovesse continuare nei suoi intenti
chiediamo al Comune di revocare immediatamente l’affido e di prevedere una gestione diretta
al fine di verificare i REALI incassi derivanti dai parcheggi e procedere successivamente ad una
nuova gara d’appalto con dati certi.
Non si possono privatizzare i profitti e scaricare le presunte perdite sulle spalle dei lavoratori
Il Partito della Rifondazione Comunista esprime vicinanza ai lavoratori e chiede con forza la
sospensione di qualsiasi licenziamento nonché l’intervento immediato del Comune al fine di
scongiurare la perdita di posti di lavoro

(Visitato 135 volte, 1 visite odierne)

Informazioni sull'autore dell'articolo

Potrebbe interessarti anche

LASCIA IL TUO COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *