San Giovanni Rotondo: lettera al sindaco

Preg.mo Sig. Sindaco,

sono Antonio Girolamo D’Addetta, cittadino della città che Lei sta amministrando e che nella passata amministrazione ha ricoperto il ruolo prima di consigliere e poi di assessore all’Ambiente.

In più occasioni mi è capitato di leggere delle Sue dichiarazioni in merito a quello che secondo Lei è stato fatto, o meglio non fatto, dalle passate amministrazioni ed, in particolare, da quella che vi ha preceduto.  Dichiarazioni rilasciate probabilmente per mettere in maggior risalto quello che oggi Lei sostiene di aver realizzato. Ma, ora, non si è in campagna elettorale! Non ho né voglia e né tempo di analizzare quanto  realizzato o meno fino ad oggi da Lei e dall’amministrazione attuale e, sinceramente, credo che le somme e le valutazioni si debbano tirare ad esperienza conclusa, perché come Lei sicuramente starà provando sulle sue spalle il ruolo dell’amministratore è difficile e i risultati non si ottengono facilmente e soprattutto velocemente.

Le sto scrivendo, però, perché non mi sembra corretto affermare, come Lei ha fatto, su un post di Facebook quanto segue: “Dopo anni di totale incuria. Pulizia straordinaria del nostro corso cittadino, questa deve essere la normalità”, pubblicando una foto della pulizia di Corso Umberto. Forse Lei non ricorda, ma il “corso cittadino” così come le altre strade del paese, nella passata amministrazione venivano puliti giornalmente dagli operatori con la spazzatrice. Con la frase “anni di totale incuria”, lasciando da parte il lavoro svolto

dall’Amministrazione, ha sminuito il lavoro che da diversi anni i dipendenti della Tekra, giornalmente ed in qualsiasi condizione metereologica, hanno svolto e continuano a svolgere con dedizione e bravura!

Nel suo resoconto del 19.11.2019 Lei, riferendosi all’iniziativa “Puliamo il Mondo”, ha così affermato: “Intanto è una ripresa di un iniziativa che non si faceva da ANNI in questo Comune.” Affermazione assolutamente falsa in quanto sono anni che Legambiente, Circolo Lo Sperone di San Giovanni Rotondo, organizza questa iniziativa e dal 2016, anno in cui si è insediata l’Amministrazione Cascavilla, il Comune di San Giovanni Rotondo ha sempre partecipato attivamente a questa e a tutte le altre manifestazioni che avevano il fine di sensibilizzare i cittadini al rispetto dell’ambiente come quella del 2016 organizzata dal Wildboar Biker Club, tanto che il sottoscritto, l’allora sindaco e altri componenti dell’amministrazione, in compagnia dei tanti partecipanti, hanno contribuito materialmente alla pulizia del nostro territorio, così come dimostrano i manifesti delle passate edizioni e le varie foto. Vorrei anche ricordarle che con l’amministrazione Cascavilla la percentuale della raccolta differenziata è annualmente aumentata arrivando negli ultimi mesi del 2018 a superare il 65% tanto che Legambiente Puglia ogni anno ha menzionato il comune di San Giovanni Rotondo nella categoria “Teniamoli d’occhio” dei Comuni Ricicloni.

Mi sono permesso di scrivere questa nota mettendo in evidenza solo alcune delle inesattezze che Lei ha riportato nei vari post perché magari, le prossime volte, vorrà pubblicizzare solo quello che Lei e l’attuale amministrazione state facendo senza scadere nel confronto

con il prima e con quello che secondo lei non è stato fatto. Sarebbe sicuramente una forma di eleganza e soprattutto di rispetto dell’impegno che qualche altro prima di Lei ha profuso per amministrare la nostra città.

Augurandole un buon lavoro, La saluto cordialmente.

Antonio Girolamo D’Addetta

 

(Visitato 585 volte, 1 visite odierne)

Informazioni sull'autore dell'articolo

Potrebbe interessarti anche

LASCIA IL TUO COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *