San Valentino a Vico: le arance Igp sono un elisir d’amore

San Valentino a Vico: le arance Igp sono un elisir d’amore

Il Patrono del paese, la processione del 14 febbraio e la leggenda legata al succo d’arancia

L’usanza di scambiarsi coccole e voto d’amore tra Vicolo del Bacio e Pozzo delle Promesse

VICO DEL GARGANO (Fg) – La benedizione degli agrumi, lo strettissimo Vicolo del Bacio (50 centimetri di larghezza), il ‘voto’ d’amore affidato al Pozzo delle promesse e poi i colori del sole, dal rosso del cuore, al giallo dei limoni per finire con tutte le tonalità delle arance: San Valentino, protettore degli innamorati e patrono del paese, dal 13 al 16 febbraio sarà protagonista a Vico del Gargano di quattro giorni che hanno gli aromi, i sapori e la gioia dell’amore. Sono diversi gli elementi che rendono unica e irriproducibile altrove la Festa di San Valentino che caratterizza Vico del Gargano. Il primo è rappresentato dagli agrumi: le arance e i limoni vichesi hanno una storia antichissima, sono un’eccellenza agroalimentare riconosciuta e apprezzata in tutto il mondo, e nei giorni della ricorrenza valentiniana adornano la statua del Santo portata in processione, oltre a colorare chiese, strade, piazze, portali e balconi. Il secondo elemento che caratterizza il San Valentino di Vico del Gargano è rappresentato dai luoghi in cui si celebra: il Vicolo del Bacio, le chiese e il Pozzo delle promesse si trovano nel cuore medievale del paese, costruito con e sulla roccia, capace di slanci architettonici disegnati da archi, contrafforti, portali, costruzioni ipogee e antiche epigrafi latine. Per le caratteristiche del suo centro storico, nonché per la bellezza delle sue frazioni balneari e l’immenso patrimonio ambientale custodito dalla vicina Foresta Umbra, Vico del Gargano è promosso dall’Anci all’interno del club de I Borghi più belli d’Italia.

(Visitato 50 volte, 1 visite odierne)

Informazioni sull'autore dell'articolo

Potrebbe interessarti anche

LASCIA IL TUO COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *