XXV EDIZIONE DI MO’L’ESTATE SPIRIT FESTIVAL

XXV EDIZIONE DI MO’L’ESTATE SPIRIT FESTIVAL:

LA DISABBONDANZA

Domenica 23 a San Marco in Lamis, Renzo Rubino, Pietra Montecorvino

Roberta Di Lorenzo e tanti altri artisti

Quest’anno l’albero di Natale l’ha fatto anche Mo’l’estate Spirit Festival, la manifestazionediretta da Stefano Starace che, nell’intera Puglia e spesso anche oltre, ha tracciato una via nuova alla rappresentazione e alla narrazione della musica e delle arti più in generale.Invece di luci e palline, quest’anno il Festival allestisce un palco con musicisti e artisti, domenica 23 dicembre, presso il Teatro Giannone di San Marco in Lamis.

Il tema è quello eloquente della disabbondanza che, paradossalmente, salirà su un palco a ridosso delle festività natalizie (il periodo dell’abbondanza per antonomasia) per celebrare la XXV edizione e andare verso il 25° anno.

Si tratta di un piccolo evento dal sapore lievemente celebrativo, in punta di piedi, come è nostro solito, per le 25 edizioni consecutive fin qui svolte – spiega Starace – che cercherà di richiamare a riflessioni verso alcune distorsioni proprie delle società più agiate: i due aspetti del benessere e del malessere sociale tra chi ha molto e chi non ha neanche il neces

sario. L’evento sarà una piccola narrazione, soprattutto in forma di canzoni, sulla floridezza, il benessere e l’eccesso ma anche sull’esiguo, l’irrisorio, lo scarseggiante. E tutto ciò, appunto, proprio in piena atmosfera natalizia“.

Tanti gli artisti presenti: dal talento trasformista di Renzo Rubino, con Francesco Stoia(Tiromancino), al magnetismo di Pietra Montecorvino, accompagnata da Ernesto Nobili, passando per numerosi artisti territoriali: Tiziano Paragone con Guido Paolo Longo e Gian Paolo Paragone, Antonio Aucello con Miriam Stranieri, Giulia Perta, Giuseppe Tancredi, Flavio Buccino, Giulia Del Sarto, Pietro Giuliani, Giancarlo Leggieri e il ballerino Antonio Ruotolo, l’attore Francesco Gravino. Infine, la cantante-musicista-compositrice torinese Roberta Di Lorenzo ci riserverà sorprese sulle sue origini mentre in apertura di serata ci sarà il contributo alla manifestazione del fantastico musicista sardo Mauro Palmas. La conduzione di Flora Baldi sarà “molestata” da Francesco Gravino.

Mo’l’estate Spirit – festival di musica e arte varia ha visto la sua prima edizione nel 1994. Per dirla col titolo di una canzone di un grande artista che si è esibito in passato: “IAMAVANTI”!

Info e prenotazioni, ingresso fino a esaurimento posti: 347/4687088

(Visitato 35 volte, 1 visite odierne)

Informazioni sull'autore dell'articolo

Potrebbe interessarti anche

LASCIA IL TUO COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *