A SAN GIOVANNI ROTONDO PRIMO RADUNO NAZIONALE DEGLI EX ABITANTI DEL VILLAGGIO MINERARIO DI BAUXITE.

A SAN GIOVANNI ROTONDO PRIMO RADUNO NAZIONALE DEGLI EX ABITANTI DEL VILLAGGIO MINERARIO DI BAUXITE.

“TI RICORDI DELLA MINIERA?”

QUANDO LA STORIA SI FA RACCONTO

Dal 28 al 30 aprile raduno nazionale degli ex abitanti del villaggio minerario di bauxite di San Giovanni Rotondo. Il sindaco Cascavilla: «Non è una operazione nostalgia, ma la riscoperta del profondo legame con la nostra comunità»

 

SAN GIOVANNI ROTONDO 27 aprile 2018 – Figli, nipoti e pronipoti dei minatori che hanno lavorato nel sito estrattivo di bauxite si ritroveranno dal 28 al 30 aprile a San Giovanni Rotondo, per compiere una sorta di viaggio nella Memoria alla scoperta dei luoghi e delle storie che hanno avuto protagonisti i loro nonni e padri.

Si tratta del primo evento nazionale che riunisce i familiari dei minatori che abitarono per lunghi anni nel villaggio minerario, costruito dalla Società Montecatini a pochi chilometri di distanza da San Giovanni Rotondo.

In 52 si ritroveranno nel comune garganico per rivivere ricordi e testimonianze che appartengono alla loro infanzia e al loro soggiorno nel villaggio, nato per ospitare le famiglie dei dipendenti della Montecatini, impegnati negli uffici e nelle attività di direzione, amministrazione, contabilità e di laboratorio dell’azienda mineraria, arrivata in Puglia per l’estrazione della bauxite.

«Non è solo ricomporre un album di famiglia, né una semplice operazione nostalgia. È un modo più diretto per riscoprire il profondo legame che unisce tanta gente a San Giovanni Rotondo. La miniera è stata luogo di accoglienza, di lavoro, di vita per molti, alcuni arrivati da più parti d’Italia e catapultati in un mondo che aveva regole precise non solo su turni e mansioni lavorative, ma anche sulla quotidianità dei dipendenti che vivevano nel Villaggio Santa Barbara, appositamente costruito. Il ritrovarsi è un modo per omaggiare la memoria di quanti, anche pagando con la vita, hanno scritto una pagina importante per lo sviluppo economico e sociale della comunità sangiovannese», ricorda il sindaco Costanzo Cascavilla.

L’evento è organizzato dal Comune di San Giovanni Rotondo in collaborazione con il Centro Studi Miniera di Bauxite di S. Giovanni RotondoProvoCulte le associazione SpeleoClub Sperone e Gruppo Spelelogico S. Giovanni Rotondo.

Intenso il programma degli eventi previsti:

Sabato 28 Aprile

Ritrovo degli ex abitanti della Miniera, provenienti da più parti d’Italia. Sistemazione in albergo.

ore 20.30 Cena e pernottamento.

Domenica 29 Aprile

ore 9.00: Colazione in Hotel e a seguire incontro con il sindaco e le autorità cittadine presso la Sala Consiliare del Comune di San Giovanni Rotondo;

ore 10.30 Visita guidate del centro storico a seguire trasferimento al villaggio minerario.

Pranzo Agriturismo Santa Barbara e successiva visita guidata, con istruttori specializzati delle associazioni speleo di San Giovanni Rotondo, del sito minerario.

Rientro a San Giovanni Rotondo. Tempo libero a disposizione. Cena e pernottamento.

Lunedì 30 Aprile

ore 9.00 Colazione in Hotel

ore 10.00 Visita dei luoghi di San Pio (Chiese, convento e tomba) a seguire pranzo e tempo libero.

ore 16.30 Interventi e interviste con tv e radio locali;

ore 17.30 Proiezione del docufilm sulla miniera. A seguire apertura della minierateca dedicata ai minatori e alla miniera di bauxite. A seguire cena in albergo.

ore 21.00 Concerto musicale della band The Dice di Ferrara;

(Visitato 97 volte, 1 visite odierne)

About The Author

Potrebbe interessarti anche

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *