Allevavano bestiame affetto da tubercolosi bovina: scatta la denuncia per 3 allevatori di San Marco in Lamis

Nel corso della giornata del 6 aprile 2018, in seguito ad alcune attività di controllo sul territorio di San Marco in Lamis, i militari hanno denunciato due fratelli e il figlio di uno di questi, tutti e tre allevatori di professione. I tre, già noti alle forze dell’ordine, sono colpevoli di reati quali detenzione di armi, ricettazione, costruzioni abusive all’interno della zona Parco Nazionale del Gargano, produzione abusiva di prodotti caseari e deposito incontrollato di rifiuti.
Le operazioni di controllo e setaccio sono state condotte dai Carabinieri della Stazione di San Marco in Lamis in collaborazione con lo Squadrone eliportato dei Cacciatori di Calabria e il servizio ASL di Foggia.
Le autorità hanno posto sotto sequestro un’area di circa 400 mq in cui vi erano riversati abusivamente rifiuti di ogni genere; capi di bestiame affetti da patologie e non correttamente isolati; un laboratorio in cui veniva effettuata la lavorazione dei prodotti caseari; macchinari utilizzati per le varie lavorazioni; 30 quintali di legna tagliata abusivamente nella zona Parco e due costruzioni naturalmente anch’esse non in regola.
Sui tre grava l’accusa di violazione delle normative per il benessere animale.

(Visitato 592 volte, 1 visite odierne)

About The Author

Potrebbe interessarti anche

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *