CARABINIERI A SCUOLA INCONTRI E CONSORSO LETTERARIO PER I PIÙ GIOVANI

CARABINIERI A SCUOLA

INCONTRI E CONSORSO

LETTERARIO PER I PIÙ GIOVANI

Iniziativa in collaborazione con l’Amministrazione comunale. Coinvolti tre istituti sangiovannesi. S’inizia il 1 marzo alla “Melchionda”.

 

SAN GIOVANNI ROTONDO – A un anno dalla ricostituzione della sezione comunale dell’associazione nazionale carabinieri, presieduta dal Ltn.cav. Michele Longo, parte, in collaborazione con l’amministrazione comunale, l’iniziativa finalizzata a coinvolgere gli studenti delle scuole primarie cittadine per promuovere i valori della legalità e della sicurezza.

All’iniziativa è legato un concorso letterario sul tema “Il carabiniere nel suo ruolo sociale”, rivolto alle classe quinte delle scuole sangiovannesi, incentrato sulla figura del carabiniere e del suo rapporto con i cittadini. Hanno aderito all’iniziativa gli istituti scolastici MelchiondaDante Alighieri Pascoli-Forgione. Gli elaborati dovranno essere consegnati a una commissione esaminatrice, interna ad ogni singolo istituto entro il 30 marzo. A tutti i partecipanti sarà consegnato un attestato, mentre saranno premiati i primi tre elaborati di ogni singolo istituto che, se ritenuti validi, potranno essere pubblicati sulla rivista “Fiamme d’Argento”.

Si svolgeranno anche incontri con gli studenti. Il primo è in programma il 1 marzo presso l’istituto Melchionda, alla presenza del capitano Gennaro De Gabriele e del maresciallo Vincenzo Pugliese, e proseguiranno il giorno dopo all’istituto Forgione per concludersi il 7 marzo alla Dante Alighieri.

«Si tratta di una iniziativa che vuole instaurare un rapporto più stretto tra carabinieri e nuove generazioni in processi educativi che riguardano la legalità e la convivenza sociale e che non poteva non trovare piena condivisione da parte dell’amministrazione comunale. Non è quindi una semplice iniziativa a ricordo dell’anniversario della ricostituzione della sezione cittadina dell’associazione dei carabinieri, si tratta di un modo per favorire processi educativi di sicuro valore sociale, rivolti ai giovani, con inevitabili positive ricadute sulla qualità della vita della nostra città», evidenzia il sindaco Costanzo Cascavilla.

(Visitato 225 volte, 1 visite odierne)

About The Author

Potrebbe interessarti anche

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *