FAUSTO LEALI A “GLI ANGELI DI PADRE PIO”

FAUSTO LEALI A “GLI ANGELI DI PADRE PIO”
Una voglia di vivere immensa, nonostante una malattia che l’ha colpita “proprio sul più bello”.
Per Anna, paziente di 55 anni degli “Gli Angeli di Padre Pio”, Presidio di riabilitazione
d’eccellenza dei Frati Minori Cappuccini della provincia Religiosa di Sant’Angelo e Padre Pio,
c’è però un faro di speranza sempre acceso.
Lei, come tutte le ragazze del mondo, è stata innamorata e un ricordo intenso la lega alle note
della canzone “Io amo” di Fausto Leali. Già, proprio lui, il cantante foggiano d’adozione che
vive a pochi chilometri da San Giovanni Rotondo durante le sue tournée.
Anna segue Fausto attraverso i social e gli ha raccontato la sua storia, la sua vita, i sogni di
ragazza, quelli di donna, e cosa esattamente significassero per lei quelle dolcissime note della
canzone “Io Amo”. Quella “voce potente, negroide, irresistibile” che l’ha fatta innamorare di un
compagno e della vita anche oggi, nonostante tutto. Quei versi che restano lì sospesi e fissano le
emozioni per sempre: “Ma dove va a dormire il cielo se gli rubiamo tutto il blu, se le mie braccia
han preso il volo… Tu, solamente tu, non aver paura, non sarai più sola”.
Anche “Notti piene di stelle”, l’autobiografia del cantante, l’ha emozionata tantissimo. Ma a
colpirla particolarmente è stata la sensibilità dell’artista che, nel 2017 a La Spezia, ha partecipato
assieme ad altri grandi artisti allo “Special Festival”, il primo evento musicale “inclusivo” al
mondo che ha voluto mettere in risalto come la musica sia un importante strumento a disposizione
dei disabili per esprimere le loro emozioni e mettere in mostra i loro talenti.
Fausto ha invitato Anna a uno dei suoi concerti, ma Anna non può. Ha difficoltà a deambulare,
si stanca facilmente e deve essere assistita. Lei gli ha risposto ironicamente che adesso è in
“tournée a Gli Angeli di Padre Pio” ed è impossibilitata.
Ma Fausto Leali ha un gran cuore, non aspetterà che Anna corra da lui quando e se potrà, ma la
raggiungerà a “Gli Angeli” dove sta tenendo il suo “concerto” della vita, dove un’orchestra fatta
di professionisti sanitari di notevole levatura scientifica, ogni giorno, “suona” per lei.
Il “negro bianco” sarà a San Giovanni Rotondo nel pomeriggio dell’11 settembre per incontrare
Anna, ma anche tutti gli Assistiti e gli Operatori del Presidio “Gli Angeli di Padre Pio”, si fermerà
con lei, forse intonerà qualche nota della sua canzone preferita in un duetto dal sapore
“riabilitativo” oltre che “inclusivo”.
A ricevere Fausto, per emozionarsi insieme, ci sarà il Presidente della Fondazione fra Francesco
Colacelli, la Direzione Esecutiva, tutti gli Assistiti, adulti e piccini accompagnati dai genitori, e
gli Operatori della struttura. Sarà una festa e coinvolgerà tutti.
UFFICIO COMUNICAZIONE INT. E EST.
Giacomo Francesco Forte

(Visitato 171 volte, 1 visite odierne)

About The Author

Potrebbe interessarti anche

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *