Foggia, inferno e rinascita: un 2 a 2 che aa di miracolo!

Incredibile. Il Foggia forse piu’ brutto di questa disgraziata stagione trova un miracoloso punto contro un ottimo Venezia, che rimpiange amaramente le sette nitide palle gol create per chiudere la gara.

Giusto il tempo di partire e sul taccuino del direttore di gara si annota il primo gol della gara. Quattro minuti e mezzo bastano a Zigoni per portare in vantaggio il Venezia, dopo un’azione di prima e al volo di Falzerano. 0-1

Il Foggia prova a reagire con un tiro di Agazzi, debole e parato a terra da Audero, al 12esimo minuto, ma è ancora il Venezia ad andare vicinissimo alla rete con Falzerano che sbaglia di un niente il diagonale mettendo di poco al lato alla destra di Tarolli. In difesa il Foggia sembra soffrire troppo le solite amnesie.

Al ventisettesimo il primo tiro nello specchio del Foggia. Coletti riceve un cross a centro area, ma il suo tiro colpisce Beretta e termina in braccio ad Audero. Da qualche minuto Stroppa ha avanzato Vacca sulla linea dei trequartisti lasciando a centrocampo soltanto Agazzi e Agnelli.

39′ Doppia occasione, prima per il Venezia con Cernuto che prova la deviazione sul secondo palo trovando Tarolli e con Chirico, per il Foggia, che tira dalla distanza trovando la deviazione di Audero in angolo.

In chiusura di primo tempo punizione di Coletti da posizione interessante, ma il tiro del difensore rossonero termina sulla barriera.

Inizio di ripresa con un cambio nel Foggia. Floriano per Celli. Si cambia anche nell’impostazione tattica. Si torna al 4-3-3, che in fase di non possesso diventa 4-1-4-1 con Chiricò e Floriano che danno manforte al centrocampo.

51’ Parata a terra di Tarolli su girata a centro area di Zigoni. Foggia tutto proiettato in avanti. Spazio al contropiede del Venezia. Pinato calcia di poco al lato dalla sinistra, tutto solo.

Al 54esimo raddoppio del Venezia con Zigoni che riceve in area e insacca di rapina sull’intervento dell’avversario in chiusura. 0-2

69’ Tentativo di Floriano dalla distanza, para bene Audero in due tempi a terra.

83’ Girata rasoterra di Zigoni parata da Tarolli.

86’ Palo del Venezia con Falzerano, in azione di contropiede

88’ Gol del Foggia. Cross di Chiricò al centro per Beretta che stoppa di coscia e insacca sotto l’incrocio, ma allo Zaccheria è piena contestazione.

92’ Assedio Foggia per il pareggio. Floriano in area trova a grande reazione di Audero. Si resta sempre sull’1-2.

2-2 all’ultimo respiro. Deli segna in mischia il gol del pareggio dopo un assedio durato per buona parte del secondo tempo. Scoppia una rissa in tribuna tra i dirigenti delle due squadre, mentre al triplice fischio lo Zaccheria fischia la squadra nonostante lo sforzo per il pareggio raggiunto.

(Visitato 91 volte, 1 visite odierne)

About The Author

Potrebbe interessarti anche

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *