Foggia, tre punti e tanti saluti allo Zac

Ultima partita casalinga della stagione regolare per la squadra di Mister Stroppa, alla quale solo la matematica dà qualche risicata speranza di partecipazione ai play off. Fuori, Greco, Zambelli, operato in settimana a seguito dell’infortunio patito a Venezia, e Kragl, che parte dalla panchina, si rivedono Gerbo sulla destra e Rubin sulla fascia opposta. In avanti Floriano fa coppia con Mazzeo. Colantuono, che ormai salvo non ha più nulla da chiedere al campionato, recupera Sprocati schierato nel tridente offensivo accanto a Bocalon e Rosina.

Partono bene i padroni di casa che sfruttano le strette triangolazioni per affondare nelle maglie della difesa avversaria. Al 2’ ci prova Mazzeo che sfodera un improbabile pallonetto al volo al termine di uno spettacolare scambio con Agnelli. Tre minuti più tardi è il turno di Deli e Floriano, la conclusione di quest’ultimo finisce a lato. La Salernitana timidamente cerca di rispondere alla pressione a cui è sottoposta ma è sempre il Foggia a produrre gioco facendo registrare altre due conclusioni degne di nota, rispettivamente di Deli ed Agnelli,che, però, peccano di precisione e potenza. Allo scoccare della mezz’ora i satanelli passano meritatamente in vantaggio con Mazzeo, salernitano di nascita, che finalizza un doppio fraseggio con Deli e trafigge Radunovic sfruttando la complicità dell’interno del palo. Lesta è la risposta dei granata che al 32’ colpiscono la parte alta della traversa su un tiro deviato di Rosina bravo a sfruttare un’indecisione difensiva. Calano i ritmi, anche a causa del gran caldo,  ed il Foggia può controllare fino al duplice fischio arbitrale.

Nella ripresa non cambia il copione ed al 5’ Floriano, poco prima di far spazio a Nicastro, impegna il portiere campano che si rifugia in angolo. Al 18’ Stroppa esaurisce i cambi a disposizione dovendo sostituire l’infortunato Agnelli con Scaglia ed avendo già fatto entrare Kragl al posto di Rubin.  Gli ospiti alzano il baricentro lasciando ampi spazi alle poco redditizie offensive rossonere. Al 34’ Noppert si supera bloccando in tuffo un ravvicinato colpo di testa di Di Roberto servito da Casasola. L’intervento dell’ “olandese volante” sancisce in definitiva il successo del Foggia che blinda così la nona posizione in classifica mentre da Perugia giunge la notizia del pareggio degli umbri che mette la parola fine alla corsa per gli spareggi promozione.

(Visitato 125 volte, 1 visite odierne)

About The Author

Potrebbe interessarti anche

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *