Gesù Bambino è nato prematuro! Prima del 25 dicembre!

Gesù Bambino è nato prematuro!

Prima del 25 dicembre!

E nell’occasione speciale appare nche l’immagine di p. Pio sulla parete della struttura utilizzata come base logistica degli attori del presepe vivente.

Non è una invenzione p. Pio si vede davvero!

 

San Giovanni Rotondo (Fg) 20 12 2018 – di Giuseppe Saldutto –  Lo scultore Michele Miglionico, presente assieme alla sua consorte, entrambi figli spirituali di p. Pio, hanno portato da Taranto, il busto di padre Gerardo Di Flumeri, (finalmente qualcuno che si ricorda di rispettare la memoria) nel presepe ci sarà anche questa figura tanto vicina a p. Pio in vita e anche dopo la morte del Santo.  Erano presenti anche il chierichetto di p. Pio, Nicola Palladino, reduce da Rai Uno e Rai 2, ospite fisso di trasmissioni nazionali, assieme al suo amico Costanzo Bocci, in compagnia del dottor Giovanni Scarale, che diede a p. Pio gli ultimi conforti sanitari prima della morte del primo sacerdote stimmatizzato nella storia della Chiesa Cattolica. C’era anche padre Marciano Morra, confratello di p. Pio, tra poco compie 90 anni, testimone e biografo preciso della vita del Santo, ha voluto percorrere parte della scalata sulla montagna, ma alla grotta non vi è arrivato…Il resto dei figuranti del Presepe Vivente, dopo una lunga scarpinata, sono giunti nella grotta e qualcuno ha gridato allo scandalo: “Gesù Bambino è nato prematuro!” Ma no non è andata propdio così! Prima del giorno 25 dicembre! Se Gesù Bambino è arrivato prima alla grotta ci sarà stato un motivo valido spiegano dall’entourage. L’evento è giunto alla seconda edizione, si pensa possa ricevere un grande successo, almeno per quanto riguarda le aspettative, ottima l’organizzazione, che ha sperimentato l’anno scorso una logistica degna di rispettare lo spirito di p. Pio. Padre Marciano, ha aspettato l’arrivo del Sindaco Costanzo Cascavilla, per partire con la processione: tra le mani ila statua di Gesù Bambino immagine Santa tanto cara al nostro p. Pio. La processione parte la strada da percorrere: è lunga e in salita (chissà se un giorno San Giovanni Rotondo si doterà di una funivia? Lo speriamo e qui ce ne bisogno!). A seguito anche il famoso cantante pugliese Toni Santagata, che lontano da p. Pio per ovvie ragioni non può stare e non poteva mancare a questo appuntamento natalizio nella Terra Santa. L’avv. Giuseppe Placentino, fa gli onori di casa, siccome siamo nella sua masseria di famiglia, toccata da p. Pio anche per un apparizione particolare! Nell’occasione ha voluto mostrarci in segreto una immagine di p. Pio apparsa sul muro dei locali che per il presepe vivente di quest’anno hanno fatto parte della base per gli attori provenienti dall’Abruzzo e precisamente da Montenero di Bisaccia (CB) il paese che diede i natali all’on Antonio Di Pietro anch’egli molto in sintonia con i frati cappuccini e p. Pio. Siamo in località Calderoso, nella località Valle della Monaca, si entra dalla zona Matine, è un po di difficile raggiungere il posto, ma se vi fate accompagnare o pilotare sia per l’andata che per il ritorno è meglio. L’atmosfera che si vive in questo luogo è incantevole, si consigliano attrezzature da trekking e copertura invernale al 100% le temperature soprattutto di questi tempi sono basse, l’ingresso è gratuito, però chiedete una guida. Gli organizzatori affermano che “L’unicità del “Natale in grotta” è data dal fatto che è il primo Presepe Vivente interreligioso in quanto vi parteciperanno alcune famiglie di profughi, migranti e cittadini di altre religioni per lanciare un segnale di pace e speranza al Mondo intero partendo proprio da San Giovanni Rotondo, definita la città dell’accoglienza”. Sappiamo che gli Enti locali si sono molto spesi per favorire questo evento, che tra poco, o ci è quasi riuscito a soffiare il primato ad un altro grande presepe vivente quello di Rignano Garganico “loro cugini”. Noi abbiamo sentito l’avv. Placentino che è uno degli organizzatori della

manifestazione, nonchè proprietario, con la sua famiglia, dei luoghi ove si svolge l’iniziativa che ci ha ospitato e raccontato….

 Giuseppe Saldutto fotografo di moda

Viale Michelangelo, 19 –  71121 Foggia – ITALIA  giuseppesaldutto@pecgiornalisti.puglia.it

 

(Visitato 320 volte, 1 visite odierne)

About The Author

Potrebbe interessarti anche

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *