GLI ALBERI DI NATALE SIMBOLI D’INTEGRAZIONE SOCIALE GLI AUGURI SPECIALI DEI RAGAZZI DEL CENTRO POLIVALENTE

GLI ALBERI DI NATALE SIMBOLI D’INTEGRAZIONE SOCIALE

GLI AUGURI SPECIALI DEI RAGAZZI DEL CENTRO POLIVALENTE

Si ripete anche quest’anno il tradizionale dono natalizio confezionato nella struttura gestita dalla cooperativa Terzo Millennio. L’assessora Rossella Fini: «Continua il dialogo per abbattere le barriere e favorire scambi con la comunità locale»

SAN GIOVANNI ROTONDO  Anche quest’anno si replica la iniziativa degli alberi di Natale, confezionati dai ragazzi del Centro Polivalente, gestito dalla cooperativa sociale Terzo Millennio.

Si tratta di 15 alberi, acquistati dall’Amministrazione comunale, e confezionati con addobbi di carta realizzati dai ragazzi del centro polivalente. Gli alberi saranno accompagnati anche da un bigliettino augurale a firma dell’Amministrazione comunale che riporta il seguente testo: “L’Amministrazione comunale vi augura un felice e sereno Natale. L’addobbo natalizio è stato realizzato dalle ragazze e dai ragazzi del Centro polivalente per diversamente abili”.

Gli alberi saranno distribuiti in alcuni istituti scolatici di San Giovanni Rotondo, al Poliambulatorio e nella caserma dei carabinieri e al comando di polizia municipale.

«Ripetere una iniziativa di successo non è solo segno di attenzione per chi la realizza, ma è anche un modo per tenere vivo un evento che ha riscosso grande interesse e che richiama a una più ampia condivisione di temi legati alla integrazione sociale che dovrebbero trovare costante attenzione tutto l’anno. Diciamo che la distribuzione degli alberi confezionati dai ragazzi del centro, oltre a mettere in mostra la manualità e la creatività, pone l’accento sul rapporto tra le diverse abilità e la comunità di riferimento. Si apre con un gesto legato al Natale una sorta di dialogo tra pari che supera le barriere e cancella eventuali difficoltà di comunicazione tra contesti sociali», sottolinea l’assessora alle Politiche sociali, Rossella Fini.

 

(Visitato 168 volte, 1 visite odierne)

About The Author

Potrebbe interessarti anche

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *