Il 2 aprile, Corso Umberto I, sarà attraversato dalla voce viva di Giovanni Scarale, insegnante, giornalista, cantore di Padre Pio e iniziatore della poesia d’autore in dialetto sangiovannese.

“VOCE SOTTOVENTO”:

LA VOCE DI GIOVANNI SCARALE IN FILODIFFUSIONE A 11 ANNI DALLA SUA SCOMPARSA

 

 

Il 2 aprile, Corso Umberto I, sarà attraversato dalla voce viva di Giovanni Scarale, insegnante, giornalista, cantore di Padre Pio e iniziatore della poesia d’autore in dialetto sangiovannese.

 

“Voce sottovento”: questo il titolo dell’iniziativa, a cura della biblioteca comunale “Michele Lecce” in collaborazione con il comune di San Giovanni Rotondo e Radio Monte Calvo, che si ispira all’ultima grande opera del poeta, realizzata prima della sua morte, avvenuta alle 7.30 del 2 aprile 2010.

 

«Sentire la voce di Giovanni Scarale, mio padre, risuonare di nuovo tra le strade del suo amato paese, ci renderà davvero felici – così la figlia del poeta, Maria Giovanna Scarale -. Vogliamo ringraziare il comune di San Giovanni Rotondo, la biblioteca comunale e Radio Monte Calvo che con l’evento renderanno possibile questo ritorno».

 

«Scarale è sempre stato poeta del popolo, pubblicava le sue poesie su manifesti e volantini per arrivare a tutti, e ora grazie alla filodiffusione sarà la stessa voce del poeta ad entrare nelle case dei sangiovannesi. L’ascolto diventa ancora più importante quando si tratta di poesia dialettale, di cui Scarale era maestro, dove il suono e la musicalità diventano mezzo per far riaffiorare ricordi ed emozioni – hanno spiegato i bibliotecari Christian Palladino e Marco Tricarico – Un grazie a quanti hanno contribuito all’organizzazione, al sindaco, all’amministrazione, al consigliere Antonio Pio Cappucci, a Maria Giovanna Scarale e Radio Monte Calvo nella figura di Franco Impagliatelli».

 

«Ho un ricordo molto vivido di Giovanni Scarale, del suo mettere a disposizione di tutti il suo pensiero, raggiungendo le persone per strada e in piazza con i suoi manifesti e con la sua voce viva. È esattamente quell’atmosfera carica di emozione che vogliamo ricreare con la filodiffusione, nel ricordo di una persona che ha dato e continua a dare lustro alla nostra città», le parole del sindaco Michele Crisetti.

 

Considerata la zona rossa e il rispetto delle regole anticovid che il momento impone, l’iniziativa che prevede la filodiffusione dalle ore 10.00 alle ore 12.00 di venerdì 2 aprile, potrà essere seguita da tutti attraverso una diretta sulla pagina facebook “Comune di San Giovanni Rotondo”.

 

 

 

Dott.ssa Lucy Gemma, Ufficio Stampa Comune di San Giovanni Rotondo

 

 

 

 

(Visitato 113 volte, 1 visite odierne)

About The Author

Potrebbe interessarti anche

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *