Il comune di San Giovanni Rotondo ospita una delegazione del comune di Paularo in sede consiliare

Ieri pomeriggio l’aula consiliare di San Giovanni Rotondo ha ospitato la comunità di Paularo, rappresentata dal sindaco Daniele Di Gleria, affiancato da una delegazione comunale. Con il comune di Paularo, piccolo centro del Friuli-Venezia Giulia, il comune di San Giovanni Rotondo ha sottoscritto un patto di amicizia già nel 2015 con l’amministrazione Pompilio, in occasione della tradizionale festa dei Mistirs, manifestazione volta a mettere in mostra i mestieri tipici della tradizione del comune friulano. L’attuale amministrazione ha fortemente contribuito a portare avanti questo gemellaggio considerando i rispettivi interessi delle due comunità coinvolte. Il comune di Paularo è animato da grande devozione per San Pio da Pietrelcina e da circa 30 anni porta avanti pellegrinaggi nel territorio sangiovannese per omaggiare il santo.

“Attraverso questi patti di amicizia poi si instaurano rapporti che vanno al di là dei sentimenti di fede e devozione verso il nostro santo. -sostiene il sindaco Cascavilla- [……] Oggi abbiamo da condividere approcci metodologici nello sviluppo del territorio che riguardano lo sviluppo delle nostre aree. Tuttavia ci interessano anche alcuni aspetti culturali: voi avete una grande tradizione per quanto riguarda gli antichi mestieri, anche noi in parte ce l’abbiamo, ma sicuramente abbiamo molto da apprendere da voi. […] Questi gemellaggi servono anche per lavorare su progetti che riguardano le relazioni tra le città, ma anche tra più regioni”.

La parola passa poi al sindaco di Paularo: “Siamo a 900 km di distanza, queste distanze chilometriche si assottigliano quando entrano in gioco tematiche cristiane, fattori culturali che accomunano le varie comunità. […] ho l’onore e la fortuna di potervi salutare di portare alla città di San Giovanni Rotondo i saluti di tutta la comunità di Paularo [….] l’obiettivo che noi ci siamo posti è quello di riuscire a riportare qualche visitatore che arriva qui, a salire in alto Friuli per visitare il nostro territorio che ha la massima espressione nell’ultimo del mese con la festa dei Mistirs. Abbiamo costituito un’associazione chiamata Ecomuseo un insieme di associazioni per creare un percorso che vada ad attirare il turista […] mi auguro che questa collaborazione abbia ottimi riscontri futuri”.

Il sindaco Di Gleria ha poi annunciato che a Paularo verrà inaugurato un centro per anziani intitolato a Padre Pio.

(Visitato 348 volte, 1 visite odierne)

About The Author

Potrebbe interessarti anche

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *