Il Foggia torna sulla terra. Brescia corsaro allo Zac

Il Foggia perde 1-2 allo Zaccheria contro il Brescia dopo una partita negativa da parte dei rossoneri. In vantaggio nel primo tempo, giocato comunque a ritmi bassi, gli uomini di Stroppa sono stati rimontati nella ripresa. Dopo tre vittorie consecutive arriva la sconfitta per il Foggia.

Posto in formazione titolare per Scaglia e Zambelli. I due ex bresciani dal primo minuto in campo. Brescia con Caracciolo e Torregrossa in attacco. Ndoj a centrocampo preferito al giovanissimo Tonali. Queste le modifiche dell’ultimo istante per i due tecnici. Al 3-5-2 rossonero Boscaglia risponde con un 4-4-2 offensivo.

Primi minuti di studio poi un tiro debole e laterale di Scaglia all’11esimo e uno alto di Martinelli del Brescia al 22esimo. Il Foggia non riesce ad alzare il ritmo, alle rondinelle l’inizio moderato va più che bene.

Al 31esimo si accende la gara. Lancio di Zambelli con pennellata precisissima per Mazzeo che stoppa in area ma è recuperato da Somma in angolo. Il primo corner della gara dopo 31 minuti di gioco. Sul rovesciamento di fronte contropiede di Caracciolo lanciato in profondità, il suo rasoterra è allontanato in angolo da Guarna con il piede destro. Primo tiro verso lo specchio della partita. Al 33esimo Kragl ci prova dalla distanza ma la palla termina nettamente al lato. Ancora lancio preciso di Zambelli per Mazzeo, fermato nuovamente al momento decisivo da Somma. Azione manovrata al 36esimo con Mazzeo che serve Nicastro al limite dell’area, ma il tiro dell’attaccante del Foggia termina al lato. Al 38esimo il gol del vantaggio del Foggia. Cross di Kragl al centro dell’area, colpo di testa preciso di Mazzeo che prende in controtempo il portiere avversario, sulla linea Nicastro accompagna oltre la linea una palla che già sarebbe entrata. 1-0 per i rossoneri. Poco prima della chiusura della frazione Mazzeo tenta anche il gol in rovesciata, ma la palla termina alta e Caracciolo costringe Guarna all’intervento decisivo in angolo. Poi il duplice fischio che manda le squadre all’intervallo.

Ad inizio ripresa un tiro di Zambelli fuori misura su assist di Mazzeo, dopo lunga cavalcata del 19 rossonero in contropiede. Entra Gerbo e si fa ammonire immediatamente per fallo su Furlan, poi viene ammonito anche Tonucci che, diffidato, salterà Novara. Il numero 5 rossonero ferma Embalo lanciato a rete rischiando anche l’espulsione.

Pericolo Brescia al 61esimo con Ndoj che si libera al tiro e calcia di poco fuori. Al 68esimo il pareggio bresciano con Torregrossa che corregge a rete un cross basso di Furlan. L’1-1, al momento del gol bresciano, è meritato vista la mole di gioco creata dalla squadra ospite alla ricerca della rete. Stroppa corre ai ripari; dentro Duhamel e Fedato, Foggia a trazione anteriore, ma al 74esimo è rigore per il Brescia per fallo di Agnelli su Torregrossa. Caracciolo insacca dal dischetto per il gol del sorpasso. 1-2

Ci prova il Foggia con Mazzeo che prima trova un difensore sulla sua conclusione, poi serve indietro per Agnelli, calcio debole e ben parato da Minelli. Grande confusione in campo, ma il Foggia si salva con un errore sul passaggio di Caracciolo verso un compagno.

Nei 4 minuti di recupero Duhamel illude con un tiro dalla distanza di poco fuori. Il Foggia torna sulla terra, portatoci dalla concretezza del Brescia di Boscaglia.

 

(Visitato 1274 volte, 1 visite odierne)

About The Author

Potrebbe interessarti anche

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *