IL RE “TENTENNA”

IL RE “TENTENNA”

In questi giorni di caos politico-amministrativo per il nostro paese, riesce difficile da comprendere la posizione del nostro Primo Cittadino che, come Carlo Alberto di Savoia, oscilla tra il “firmo, non firmo”, “mi dimetto, non mi dimetto”.

Nell’ultimo Consiglio Comunale è apparso in maniera evidente come il Sindaco sia alla mercé delle variegate anime che si muovono all’interno del Consiglio Comunale, le stesse anime che saltano da una parte all’altra, una volta maggioranza e una volta minoranza, tirandogli la “giacchetta”.

Ormai si preparano vere e proprie “capriole” politiche, assistiamo a improvvisi rigurgiti di sensi di responsabilità, di buoni propositi, ascoltiamo appelli al senso del dovere per il bene del paese, leggiamo analisi dettagliate sul disastro economico ormai incombente, da parte del tale politico o amministratore, alcuni sono giunti addirittura a battersi il petto e a fare “mea culpa”.

TROPPO TARDI

NON SIETE CREDIBILI!!!!

In tantissime occasioni ho sottolineato la superficialità di questa Amministrazione nella gestione della COSA PUBBLICA, non solo, ho anche evidenziato la vergognosa assenza dell’opposizione che mi ha lasciato solo a contrastare l’azione di questa maggioranza.

Pertanto, alla luce di questi ultimi e gravi fatti, ribadisco la mia assoluta estraneità a qualsiasi accordo intercorso fra le varie correnti politiche che affollano il Consiglio Comunale. Inoltre dichiaro di non aver mai partecipato ad incontri che volessero stabilire nuove maggioranze all’interno del Consiglio e di non aver mai dato la mia disponibilità di firma se non allo scioglimento del Consiglio stesso, firma che è tuttora disponibile.

IL PORTAVOCE

Salvatore Biancofiore

(Visitato 215 volte, 1 visite odierne)

About The Author

Potrebbe interessarti anche

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *