Il significato di una visita L’abbraccio affettuoso di Giuseppe Conte con la Sua città

                                                      

Il significato di una visita-

L’abbraccio affettuoso di Giuseppe Conte con la Sua città

======

Nella mattinata di oggi, domenica 23 settembre, si è conclusa la visita ufficiale che il presidente del Consiglio dei Ministri, Giuseppe Conte ha voluto riservare alla città di San Giovanni Rotondo, la città di San Pio, il Santo del quale il premier è molto devoto .

L’occasione per questa “tre giorni” – che ha sottratto il premier ai suoi gravosi impegni istituzionali – , com’ è noto, è la celebrazione della concomitante ricorrenza del Centenario della comparsa delle Stimmate che del Cinquantesimo della data della morte del Santo.

Le tappe fondamentali del programma ufficiale hanno visto il premier incontrare, venerdì 21, il Consiglio Comunale dove il sindaco gli ha consegnato simbolicamente le chiavi della città e, successivamente, partecipare con Stefano campanella, direttore di TeleRadio Padre Pio, ad una intervista in una piazza dei Martiri stracolma ed impazzita di gioia che ha voluto salutare ed abbracciare il loro concittadino, l’ amico di gioventù ed il compagno di scuola.

Nel pomeriggio di sabato 22 , Conte ha visitato il Centro di Riabilitazione “Angeli di Padre Pio” , Casa Sollievo della Sofferenza ed il Poliambulatorio; poi ha sostato in preghiera davanti alla cripta di San Pio e partecipato alla Santa Messa ed alla veglia di preghiera.

Infine, oggi,domenica 23, l’ultimo appuntamento ufficiale è stato l’annullo di Poste Italiana dello speciale francobollo per commemorare i due, alla presenza dell’Amministratore delegato delle Poste, Matteo Del Fante.

La tournee di Conte si è conclusa, alle ore 11, con la partecipazione alla Santa Messa nella Chiesa Nuova di San Pio, presieduta dal card. Bassetti, presente il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano.

Volendo riassumere il senso di questa visita, si potrebbe affermare che non si è trattato di un mero gesto di cortesia, ma un incontro dettato dal cuore,dai sentimenti di affetto che legano indissolubilmente l’ancor giovane presidente a questa città ed ai suoi abitanti : sopratutto agli amici con i quali ha condiviso le gioie e le trepidazioni della prima giovinezza; con chi ha giocato a pallone e con i compagni di scuola.

Sicuramente questi sono stati, secondo il cronista, i sentimenti di gioia che avranno attraversato l’animo ed il cuore dell’attuale presidente nel ritornare in questa città.

Ad onor del vero,occorre precisare che Giuseppe Conte, sia pure di tanto in tanto, torna nel nostro Paese per salutare i genitori i quali vivono qui, ma è chiaro che nella attuale veste autorevole le percezioni assumono connotazioni specifiche.

Un bagno nel suo vissuto e sicuramente il ringraziamento a San Pio al quale avrà implorato protezione ora, come certamente ha fatto in passato, in tutte le occasioni impegnative della vita.

Verosimilmente questa visita coram populo è stata voluta dal presidente anche per rassicurare tutti coloro che lo conoscono che Lui non è cambiato ed è rimasto la persona semplice di sempre.

D’altro canto, non vi sono dubbi sulla correttezza dei comportamenti se è vero il detto che “buon sangue non mente” ,a giudicare proprio dalle origini del presidente : padre e madre ,che vivono a San Giovanni Rotondo, sono persone riservate, stimate ed apprezzate anche sul piano professionale :la mamma inseguante eccellente;il papà , segretario comunale generale stimatissimo da questa città.

Giuseppe Pizzìcoli

Giuseppe Pizzìcoli

(Visitato 563 volte, 2 visite odierne)

About The Author

Potrebbe interessarti anche

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *