METTUP DI SAN GIOVANNI ROTONDO:NON SARA’ POSSIBILE STIPULARE NESSUN ACCORDO CON NESSUNA LISTA, SIA ESSA DI DESTRA, DI SINISTRA, DI CENTRO O ALTRO.

CITTADINI
In questi giorni di pre-campagna elettorale, ci siamo resi conto dei numerosi equivoci che girano intorno alle scelte politiche che il M5S intende fare in vista delle prossime elezioni amministrative a San Giovanni Rotondo.
Sono ormai note a tutti le disposizioni che ci sono giunte, in maniera chiara e inequivocabile, dal capo politico Di Maio e dalla piattaforma Rousseau, secondo le quali AL MOMENTO NON È POSSIBILE APRIRCI AD ALCUNA FORMA DI CONDIVISIONE CON LE LISTE elettorali di partiti storici, di associazioni territoriali o nazionali, né di liberi cittadini. Noi non facciamo alleanze per Statuto, pur essendo un Movimento inclusivo, aperto a coloro che vogliono entrarvi a dare una mano nel rispetto delle nostre regole.
Riteniamo, pertanto, di dover sottolineare questa nostra posizione e sgombrare il campo dagli equivoci e dalle false notizie che purtroppo si susseguono a ritmo sempre più incalzante e che coinvolgono anche social e giornali locali.
Abbiamo sempre mantenuto, con voi concittadini, un atteggiamento estremamente chiaro e onesto che ci ha permesso di dialogare con tutti e ottenere da tutti stima e sostegno.
E alla luce di questo rapporto leale e pulito che ci unisce, sentiamo il dovere di ribadire che NON SARA’ POSSIBILE STIPULARE NESSUN ACCORDO CON NESSUNA LISTA, SIA ESSA DI DESTRA, DI SINISTRA, DI CENTRO O ALTRO.
Siamo consapevoli, come molti ci fanno notare continuamente, che questa posizione potrebbe premiarci o, al contrario, potrebbe continuare a costringerci a stare all’opposizione, ma sarebbe un tradimento allearci con coloro che fino a ieri abbiamo combattuto dentro e fuori il Comune.
Abbiamo una visione del nostro Paese in cui tutti si adoperano per il bene comune, dove chi è più forte “accoglie” chi è più debole, chi è più competente mette le sue competenze al servizio di tutti, chi ha le idee le utilizza per aprire nuovi orizzonti .
Siamo soli, dove soli però non vuol dire “abbandonati” ma “liberi”, liberi di poter fare quel che è giusto per i cittadini senza che qualcuno venga a pretendere incarichi che ha ipotecato in campagna elettorale. Voi cittadini ci conoscete uno ad uno e ci avete seguito con attenzione in questi anni, siete voi la nostra grande lista di
appoggio coloro per cui abbiamo lavorato e a cui pensiamo di dover rendere conto del nostro operato.

(Visitato 249 volte, 1 visite odierne)

About The Author

Potrebbe interessarti anche

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *