Mugello: brutta caduta per Michele Pirro

Il pilota sangiovannese della Ducati, Michele Pirro, ha subito una violentissima caduta nel corso della seconda sessione di prove libere del Gran premio d’Italia sul circuito del Mugello. Secondo una prima ricostruzione, sembrerebbe che Pirro sia caduto sul rettilineo principale ad altissima velocità (330 km/h), fino a scivolare nella via di fuga della curva San Donato. Andrea Iannone, collega della scuderia Suzuki che lo seguiva, ha subito rallentato e ha sollevato un braccio per segnalare il pericolo. Dopo un volo di almeno 10 metri, Michele urta violentemente il casco contro l’asfalto, perdendo immediatamente conoscenza e rotolando per quasi tutta la via di fuga della San Donato.

Immediata l’esposizione della bandiera rossa per sospendere le prove ed effettuare un tempestivo controllo da parte dello staff medico, al fine di verificare le condizioni del pilota foggiano e trasportarlo in un centro medico. Fortunatamente, a distanza di pochi minuti il pilota ha ripreso conoscenza ed è stato tradotto nel più vicino pronto soccorso. La sessione è quindi stata portata a termine dagli altri piloti.

Secondo le prime notizie sulle sue condizioni di salute, Pirro avrebbe riportato un trauma encefalico, toracico, lombare e addominale e una sub-lussazione della spalla destra. Il pilota è stato trasportato in elicottero all’ospedale di Careggi a Firenze per effettuare una serie di accertamenti, incluse una Tac e una risonanza magnetica.

(Visitato 575 volte, 1 visite odierne)

About The Author

Potrebbe interessarti anche

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *