PARCO GARGANO, MURONI (LEU): SOLIDARIETÀ E STIMA ALLA VILLANI, L’ITALIA NON È UN PAESE PER DONNE. DEPOSITATA INTERROGAZIONE AL MATTM SU SUA RIMOZIONE.

PARCO GARGANO, MURONI (LEU): SOLIDARIETÀ E STIMA ALLA VILLANI, L’ITALIA NON È UN PAESE PER DONNE.
DEPOSITATA INTERROGAZIONE AL MATTM SU SUA RIMOZIONE.

“Solidarietà e stima a Maria Villani, donna giovane competente e con una lunga esperienza in Federparchi, che dallo scorso giugno era alla direzione del Parco Nazionale del Gargano e che il 7 settembre è stata rimossa dall’incarico con una pec del Presidente dell’Ente Pazienza. In pratica un atto monocratico del Presidente, a pochi mesi dall’insediamento della Villani, che interrompe una nuova stagione di iniziative per la rinascita e per una migliore fruizione di questa bellissima area protetta e di cui sembra il ministero dell’Ambiente sia stato informato solo a cose fatte.

Per vederci chiaro, sapere quale sia la posizione del ministero dell’Ambiente e sollecitare il ripristino dell’incarico ho presentato una interrogazione. Oltre ad essere competente, Maria Villani era una delle poche donne ai vertici di un parco italiano. La sua incredibile rimozione, per decisione esclusiva del Presidente, rischia di penalizzare proprio il Parco rimasto senza organo amministrativo e conferma una drammatica realtà: l’Italia non è un paese per donne”.

Così la deputata LeU Rossella Muroni sulla rimozione dalla direzione del Parco Nazionale del Gargano di Maria Villani.

(Visitato 35 volte, 1 visite odierne)

About The Author

Potrebbe interessarti anche

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *