“Ripuliamo il nostro Fido Park”. Appuntamento domenica 27 maggio con l’iniziativa che promuove anche l’inclusione sociale

Proseguono senza sosta e con grande soddisfazione i progetti di inclusione sociale e di integrazione per i migranti ospitati dall’Hotel Mir. Una serie di mattoncini che uno dopo l’altro ha fondato le basi per una sana armoniosa convivenza all’interno del Comune del foggiano. La popolazione tende la mano a questi ragazzi orfani delle loro radici, e gli stessi ringraziano e si impegnano volontariamente, per dare qualcosa alla comunità accogliente. Segno che una sana integrazione è possibile ed è anzi percepita come scambio umano e ricchezza.
In questo quadro si inserisce anche l’evento “Ripuliamo il nostro Fido Park”, permettendo di perseguire diversi obiettivi tra cui rendere tangibile e concreta l’integrazione tra questi giovani e i cittadini del territorio e riqualificare il paesaggio e il decoro urbano, azione che reciprocamente conferisce positivamente alla vita di ogni partecipante molti benefici, che da membro di un gruppo con un fine comune può sentirsi apprezzato, vedere curato il proprio ambiente e la propria anima foraggiata dalla “bellezza”.

Queste le parole del Responsabile di Struttura “Hotel Mir” Michele Tamburrano:
Ringrazio sentitamente il Sindaco Costanzo Cascavilla, l’amministrazione comunale e l’ENPA per questa possibilità di collaborazione, certo che momenti come questi rappresentino una crescita per tutta la comunità di San Giovanni, agorà di culture, religioni e personalità che nel futuro forgeranno la ricchezza di un Paese”.

L’evento vede la partecipazione dell’associazione ENPA: “Ho accolto molto volentieri la richiesta di collaborazione per la cura e la pulizia del Fido Park del nostro paese spesso oggetto di incuria generale, ma anche simbolo dell’attenzione che il nostro Comune ha voluto riservare allo svago e alla socializzazione dei nostri amici a 4 zampe. -afferma Gloria Pia Capodilupo, presidente dell’associazione ENPA- Auspico che questo sia un punto di avvio per instaurare una corretta convivenza uomo- animale, in questo caso specifico uomo-cane, nel reciproco rispetto delle parti e sia un vero inizio per la sensibilizzazione della popolazione alla corretta detenzione dei nostri amici pelosi.”

Questo progetto nasce dalla voglia di contribuire attivamente a quelle che sono le esigenze della nostra città. -dichiara Michele Pio Lombardi, Capogruppo di Forza Italia, promotore dell’evento- Complici l’umidità e le abbondanti piogge dei giorni passati, ci siamo ritrovati circondati dall’erba cresciuta spropositatamente. Non sempre, con le risorse e le forze che abbiamo, si riesce a fronteggiare il problema, in tempi rapidi, cosi ho voluto fortemente lanciare un segnale alla città, dimostrando che ci sono realtà sul territorio presenti e particolarmente attente. Grazie alla collaborazione di tutta l’amministrazione comunale, abbiamo coinvolto gli immigrati ospiti nella nostra città, nel progetto che rientra nei lavori socialmente utili, tra l’altro già impiegati con successo durante l’emergenza neve, in supporto alla protezione civile. Inoltre hanno accolto con entusiasmo il progetto anche gli amici dell’associazione ENPA. Questo a dimostrazione che c’è voglia di integrazione e collaborazione. Che possa essere l’inizio di una serie di collaborazioni che potranno solo giovare alla collettività. Ho sempre ritenuto che il mondo dell’associazionismo è tra i motori trainanti di tutte le realtà territoriali.”

(Visitato 128 volte, 1 visite odierne)

About The Author

Potrebbe interessarti anche

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *