San Giovanni Rotondo: la vasca della fontana “Luce divina” collocata in Parco del Papa

Era stata tristemente soprannominata “l’ossario” dalla popolazione di San Giovanni Rotondo, a testimonianza di uno scarso apprezzamento da parte di una considerevole fetta della cittadinanza, la Fontana monumentale “Luce divina”. Collocata all’imbocco di Corso Umberto I, a San Giovanni Rotondo nell’anno 2002, fu commissionata dal Comune della città pugliese a perenne ricordo della beatificazione di Padre Pio, e realizzata a Trani dallo scultore Antonio Di Tommaso, in collaborazione con le allieve della Scuola delle scalpelline di Molfetta. Ma, nonostante il suo pregevole significato, quel monumento proprio non aveva convinto. Lo scorso anno l’amministrazione comunale di San Giovanni Rotondo, capeggiata dal sindaco Costanzo Cascavilla, progettò di rinnovare lo spazio occupato dalla fontana con la posa di un nuovo monumento, che omaggiasse la venuta di Padre Pio da Pietrelcina, esempio di celeste beatitudine, in quel lontano 28 luglio 1916.

Non si pensò tuttavia di disfarsi del monumento precedente, il quale venne invece traslato e ricollocato in un luogo che l’amministrazione stessa riteneva più idoneo, ossia nei pressi del Poliambulatorio “Giovanni Paolo II”, dove ancora può essere ammirato.

Oggi anche la vasca sottostante riceve nuova linfa vitale: la stessa è stata infatti riposizionata in uno dei due parchi cittadini, Parco del Papa, dove darà ancora bella mostra di sé. “Nulla si distrugge, tutto si trasforma” commenta via social Nunzia Canistro, assessore comunale di San Giovanni Rotondo. Chissà che in questo nuovo sfondo l’opera possa ricevere un maggiore apprezzamento.

(Visitato 884 volte, 1 visite odierne)

About The Author

Potrebbe interessarti anche

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *