San Marco in Lamis: dimissioni dell’assessore Michele Nardella

Caro Sindaco, con la presente rassegno le dimissioni irrevocabili da Assessore Comunale con deleghe al Bilancio, Finanze e Programmazione, Reperimento Fondi Comunitari, Entrate patrimoniali e tributarie. L’esperienza che ho vissuto in questi due anni è stata per me molto importante da un punto di vista umano e ricca di soddisfazioni sul piano amministrativo. Con una lunga missiva l’Assessore al Bilancio del Comune di San Marco in Lamis Michele Nardella ha rassegnato le proprie dimissioni. La decisione sarebbe dettata da motivi personali e professionali, nonché dalla scarsa condivisione delle scelte amministrative messe in campo dall’amministrazione al cui vertice Michele Merla.

Dopo l’ultimo Bilancio di Previsione mi dimetto; – ha dichiarato Nardella – purtroppo in alcune occasioni ho scontato una certa solitudine e una non sufficiente collaborazione nei confronti di alcune proposte e suggerimenti che, nel corso di questi mesi, ho ritenuto di formulare.

Il Sindaco ha ringraziato Nardella anche in vece della maggioranza per il lavoro svolto e per la sua pazienza. Una decisione maturata da tempo. Già da circa cinque mesi Nardella aveva espresso la volontà di dimettersi – ha dichiarato il primo cittadino – nella Giunta c’è assoluta serenità; tant’è che il prossimo assessore lavorerà sotto la sua supervisione.

Ho cercato di svolgere il mandato con tenacia, umiltà, correttezza – prosegue l’ex assessore – e sempre con profondo senso di legalità, mettendo a disposizione dell’intera comunità le mie competenze ed il mio tempo, sottraendolo sempre ai miei impegni professionali ed alla mia famiglia. Tutto ciò premesso, mi trovo ora costretto a comunicare ufficialmente la decisione di riconsegnare le deleghe assessorili. Ne abbiamo parlato molto in questi ultimi mesi e, solo per senso di responsabilità, ho rinviato la mia decisione al fine di non creare disagio alla Giunta Comunale.

Non smetterò comunque, seppur in veste di consigliere comunale, conclude Michele Nardella  – di mantenere vivo in me l’interesse per la vita civile, sociale e politica della mia città e, analogamente, per tutto quanto avviene in questo Paese. Continuerò, a dare il mio contributo affinché la politica possa essere concretamente “l’etica della comunità”, secondo l’insegnamento di don Luigi Ciotti.

 

(Visitato 328 volte, 1 visite odierne)

About The Author

Potrebbe interessarti anche

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *