SCUOLE E SICUREZZA

SCUOLE E SICUREZZA

PRESENTATI PROGETTI

NELL’AMBITO DEL PIANO TRIENNALE DELLA REGIONE PUGLIA, IL COMUNE REALIZZA L’ANAGRAFE DEGLI EDIFICI SCOLASTICI, E CANDIDA GLI ISTITUTI COMUNALI AI FINANZIAMENTI PREVISTI. L’ASSESSORA NUNZIA CANISTRO: «SEGNALE DI GRANDE ATTENZIONE PER GARANTIRE EDIFICI MODERNI E SICURI PER STUDENTI E DOCENTI.»

 

SAN GIOVANNI ROTONDO 6 luglio 2018 – Un patrimonio immobiliare di edilizia scolastica particolarmente datato, che necessità di importanti interventi di ristrutturazione e messa in sicurezza.

Questo il quadro tecnico, all’interno del quale, la giunta comunale ha inteso candidare le scuole sangiovannesi nella programmazione finanziaria della Regione Puglia, relativa al piano triennale 2018-2020.

La mappa degli edifici scolastici è stata tracciata dall’amministrazione comunale, così, partendo dagli interventi di sostituzione edilizia, mediante demolizione e ricostruzione, dell’edificio scolastico “Scuola Primaria FORGIONE”;  dell’edificio scolastico “Scuola Primaria DANTE – BLOCCO NORD e PALESTRA”; dell’edificio scolastico “Scuola Secondaria I° grado GALIANI”; dell’edificio scolastico “Scuola Secondaria di I° grado ‘DE BONIS’”; dell’edificio scolastico “scuola secondaria di I° grado ‘DE BONIS’ e annessa PALESTRA”; dell’edificio scolastico scuola secondaria di I° grado ‘PASCOLI’ e annessa PALESTRA”.

Sono stati predisposti, inoltre, interventi di adeguamento sismico degli edifici scolastici: VIA LAURIOLA – BLOCCO EST-OVEST; SCUOLA PRIMARIA ‘DANTE’ – BLOCCO SUD; nonché di miglioramento sismico dell’EDIFICIO SCOLASTICO MELCHIONDA e annessa PALESTRA.

«L’operazione scuole sicure e moderne è partita da tempo, visto che quest’amministrazione comunale ha da subito messo al centro della sua azione la questione del patrimonio immobiliare scolastico. Purtroppo le buone intenzioni hanno sempre fatto i conti con la mancanza di adeguate risorse economiche. Ora ci viene fornito uno strumento finanziario importante e grazie, al lavoro dei tecnici del Comune, non solo abbiamo finalmente una completa e utile anagrafe degli edifici scolastici, ma anche un quadro degli interventi da effettuare per la sicurezza degli studenti e la salvaguardia di edifici pubblici, alcuni di chiaro interesse storico», sostiene Nunzia Canistro (nella foto allegata) assessora all’edilizia scolastica.

(Visitato 88 volte, 1 visite odierne)

About The Author

Potrebbe interessarti anche

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *