Sequestro di armi sul Gargano, ispezioni serrate

Massicce in queste ore le ispezioni in atto lungo il territorio garganico da parte della Compagnia Carabinieri di Manfredonia, coadiuvata dal personale degli Squadroni Eliportati Cacciatori “Calabria” e “Sicilia”. L’indagine dei militari si focalizza in particolar modo sui territori attigui a Manfredonia, Mattinata, Vieste e Monte Sant’Angelo.

A seguito dell’operazione è stato predisposto l’arresto di  L.T.L., 64enne, originario di Monte Sant’Angelo e già noto alle forze dell’ordine. L’uomo è stato trovato in possesso di 11 cartucce da caccia calibro 12 a palla unica, 1 cartuccia da caccia calibro 12 a pallini, 159 inneschi per cartucce da caccia e 1,3 kg di piombo lavorato in varia misura per il caricamento di cartucce dello stesso genere di quelle rinvenute.

In alcune zone demaniali di Manfredonia, sono state rinvenute 5 cartucce per pistola calibro 9, 5, cartucce da caccia calibro 12 a pallini e 1 cartuccia da caccia calibro 12; le armi erano custodite in barattoli di vetro ricolmi di riso per proteggerle dall’umidità, a loro volta nascosti in muretti a secco tipici della zona.

È stato ancora rinvenuto in zona Macchia (Comune di Monte Sant’Angelo), in un terreno demaniale, un fucile ad avancarica privo di matricola. È plausibile che l’arma sia stata occultata all’arrivo dei militari. Tutto il materiale sequestrato è sottoposto al vaglio dei militari e a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

(Visitato 568 volte, 1 visite odierne)

About The Author

Potrebbe interessarti anche

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *