Sequestro di droga, scoperti laboratori itineranti per la lavorazione di marijuana

Resta altissima l’allerta dei Carabinieri lungo l’intera area garganica: nel corso di un’articolata operazione di controllo del territorio, che ha riguardato specialmente il territorio di San Nicandro Garganico e Apricena, e ha visto all’opera un dispiegamento di pattuglie impiegate in servizi di controllo e perquisizioni, i militari hanno rinvenuto un totale di circa 25 chili di marijuana.

Prezioso ai fini dello svolgimento dell’indagine, il contributo del 6° Elinucleo di Bari. Gli elicotteri hanno infatti identificato dall’alto due furgoni sospetti, apparentemente abbandonati in una zona impervia e seminascosti nel fitto della vegetazione, diversamente impossibili da notare. Dal velivolo è stato inoltre possibile stabilire e trasmettere le coordinate precise dei due automezzi.

All’interno dei due veicoli i carabinieri hanno rinvenuto diverse piante di cannabis, già poste ad essiccare su appositi graticci, e 25 chili di sostanza già pronta per essere introdotta sul mercato, e il relativo materiale per la lavorazione e il confezionamento degli stupefacenti.

Secondo gli esami condotti dal Laboratorio Analisi Sostanze Stupefacenti del Comando Provinciale di Foggia, la sostanza presenterebbe un principio attivo che le tabelle ministeriali quantificano come 40mila dosi, il cui valore economico ammonterebbe a circa 200mila euro.

Sui due veicoli – utilizzati di fatto come laboratori itineranti per la manipolazione dello stupefacente – sono stati eseguiti svariati accertamenti al fine di identificarne i proprietari.

(Visitato 214 volte, 1 visite odierne)

About The Author

Potrebbe interessarti anche

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *