Sicurezza stradale SS272

GLI INTERVENTI ANNUNCIATI DALLA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI RIGUARDERANNO INFRASTRUTTURE IMPORTANTI PER LO SVILUPPO DELLA CAPITANATA, MA CI SONO INTERVENTI CHE NON POSSONO ESSERE PIU’ RIMANDATI E CHE RICHIEDONO UN PICCOLO SFORZO ECONOMICO MA UNA GRANDE VOLONTA’ D’INTERVENTO. COME NEL CASO DELL’INCROCIO DELLA STATALE 272 CON LA PROVINCIALE 27 CHE CONTINUA A SEMINARE INCIDENTI E MORTE.

DI SEGUITO L’INTERVENTO DI NAPOLEONE CERA, PRESIDENTE DEL GRUPPO POPOLARI DELLA PUGLIA SULLA QUESTIONE.

CERA CHIEDE UNA PRESA DI POSIZIONE DA PARTE DELL’ANAS E UN SUO INTERVENTO PER EVITARE CHE L’INCROCIO CONTINUI AD ESSERE PERICOLOSO PER GLI AUTOMOBILISTI IN TRANSITO.

SI ALLEGA IN CALCE ANCHE IL LINK DEL VIDEO RELATIVO ALL’ARGOMENTO.

 

TROPPI MORTI E INCIDENTI SULLA STATALE 272

L’ANAS INTERVENGA PER GARANTIRE LA SICUREZZA

L’INCROCIO TRA LA STATALE 272 E LA PROVINCIALE 27, PIÙ CONOSCIUTO COME INCROCIO DI SAN MATTEO, TRA SAN MARCO IN LAMIS E SAN SEVERO, VISTO I RECENTI EPISODI, STA DIVENTANDO UN CIMITERO.

TROPPE LAPIDI SI STANNO ACCUMULANDO A BORDI DELLA STRADA A CAUSA DEI TANTI INCIDENTI CHE SI REGISTRANO IN UN TRATTO DI STRADA TRA I PIÙ TRAFFICATI DEL GARGANO.

SECONDO L’ANAS GLI INCIDENTI SONO DOVUTI ALL’IMPRUDENZA DEGLI AUTOMOBILISTI E AL MANCATO RISPETTO DELLA SEGNALETICA STRADALE.

IO DICO CHE NON PUO’ ESSERE SOLO COSÌ.

SECONDO ME, E SECONDO MOLTI ALTRI AUTOMOBILISTI, LA CARATTERISTICA DELL’INCROCIO SI PRESTA A RENDERE PERICOLOSO QUESTO TRATTO STRADALE.

NON SONO UN ESPERTO DEL CODICE STRADALE, MA POSSO AFFERMARE CHE L’INCROCIO NON E’ SICURO. NON LO È SECONDO CANONI DI CIRCOLAZIONE SU UNA STRADA AD ALTA DENSITÀ DI TRAFFICO E IN UN TRATTO PARTICOLARMENTE PIANEGGIANTE E VELOCE.

FORSE PER INTERVENIRE BISOGNERÀ ASPETTARE UN MAGGIOR NUMERO DI MORTI E INCIDENTI, COME SE LA SICUREZZA STRADALE FOSSE QUALCOSA DA REALIZZARE SECONDO UN ELENCO DI TRAGEDIE E LUTTI.

CERTO OCCORRE RISPETTARE LA SEGNALETICA STRADALE, MA SI POSSONO FARE  INTERVENTI CONCRETI PER EVITARE ULTERIORI VITTIME. MAGARI PENSANDO A RESTRINGIMENTI DI CARREGGIATA, A DISSUASORI DI VELOCITÀ, OPPURE REALIZZANDO UN RONDÓ CHE RALLENTI I VEICOLI E GARANTISCA LA SICUREZZA DI TUTTI.

 

(Visitato 89 volte, 1 visite odierne)

About The Author

Potrebbe interessarti anche

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *