Talk show dell’attore Giancarlo Giannini, a Monte Sant’Angelo, promosso dalla Fondazione Apulia Film Commission, questa estate, in Puglia.

Talk show dell’attore Giancarlo Giannini, a Monte Sant’Angelo, promosso dalla Fondazione Apulia Film Commission, questa estate, in Puglia.

Ieri sera,31 agosto, Giancarlo Giannini, l’attore vincitore di sei David di Donatello, cinque Nastri d’argento e cinque Globi d’oro, è stato ospite graditissimo, a Monte Sant’Angelo, dell’ultimo dei talk show promossi dalla Fondazione Apulia Film Commission, questa estate, in Puglia.

Al ascoltare ed applaudire il famoso Maestro, era presente un folta platea di estimatori, provenienti anche dai paesi della zona; il sindaco Pierpaolo d’Arienzo gli ha portato i saluti della città; presenti Rosa Palomba, assessore alla cultura e Fabio Prencipe, componente del CDA della Fondazione Apulia Film Commission.

L’incontro è avvenuto all’interno della suggestiva cornice del Chiostro delle Clarisse, nel centro storico della città; l’appuntamento ha chiuso la rassegna di “CinemaArci”.

Stimolato dalle domande rivoltegli dalla giornalista Giovanna Greco, l’attore ha mostrato qua e là i caratteri della sua straordinaria personalità e dichiarato il suo modo di intendere la funzione e l’arte dell’attore : lo spettacolo è svago e lo spettatore vuole divertirsi e l’attore mentre recita gioca e questo gioco deve giungere nettamente e chiaramente anche al pubblico.

Per Giannini, l’attore riesce a conquistare il suo pubblico se mantiene un cuore giovanile e se è in grado di attingere alle risorse della fantasia che il fanciullo (che è in ogni persona) possiede; anche la recitazione ha successo se l’attore è in grado di attingere e stimolare le risorse della propria fantasia nel compito di caratterizzazione dei tanti personaggi “disegnati” dall’attore.

Nel colloquio avuto con la giornalista Giovanna Greco, il maestro Giancarlo Giannini ha richiamato alcuni episodi dei suoi straordinari film ed aneddoti che hanno segnato la sua straordinaria attività di attore di fama internazionale.

Pian piano,attraverso la conversazione con la Greco e qualche interlocuzione con uno spettatore, Giannini ci ha lasciato il segno caratteristico della sua personalità giovanile, di chi non si cura del passato ma neppure del presente che,nel momento stesso del suo essere,diventa già passato, ma si cura del futuro e della speranza di un domani con un mondo migliore.

Giuseppe Pizzìcoli

(Visitato 54 volte, 1 visite odierne)

About The Author

Potrebbe interessarti anche

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *