Un grande Foggia, nella ripresa affonda l’Andria

FOGGIA vs FIDELIS ANDRIA 3-1

FOGGIA: (3;5;2) Nobile; Sciacca, Malomo, Rizzo; Frigerio, Petermann, Di Noia, Costa; D’Ursi, Ogunseye

A Disposizione: Illuzzi, Dalmasso, Garattoni, Di Pasquale, Schenetti, Chierico, Peralta, Leo, Peschetola, Iacoponi, Odjer, Tonin

Allenatore: Fabio GALLO

Fildelis ANDRIA: Zamarion; Fabriani, Milillo, Dalamzzi; Hadziosmanovic, Candellori, Arrigoni, Paolini; Urso, Bolsiusi

A disposizione: Vandelli, Graziani, Orfei, Pinelli, Mercurio, Delvino, Ciotti, Ciotti, Djibril, Zenelaj, Sipos, Pavone, Alba, Tulli, Persichini

Allenatore: Mirko CUDINI

Arbitro: Francesco CARRIONE;

Assistenti: Giorgio LAZZARONI; Federico PRAGLIOLA

4° Ufficiale: Adolfo BARATTA

Ammoniti: Rizzo (F); Urso (A); Milillo (A), Cadellori (A)

Espulsi:

ET: 3’

Note:

Cronaca:

14 F Frigerio, scarica per l’accorrente Sciacca che calcio senza troppa forza sopra la traversa.

31 A Bolsius crossa basso sul primo palo. Malomo va sul pallone, cincischia e lo mette sui piedi di Candellori che segna da brevissimo distanza. 0-1

43 A Bolsius messo da solo davanti a Nobile, decentrato, ritarda la conclusione per accentrarsi. Nobil sventa con i piedi.

44 F Nicolao vede e serve Costa sulla lunetta, “di prima” per  D’Ursi che in aria, stecca e mette fuori

— fine primo tempo — 0 1 —

02 F Angolo di Costa, Rizzo al centro dell’area avversaria, di piatto mette in rete. 1-1

07 F Ogunseye si trova un varco. A destra, supera Fabriani e, al buio, scodella basso in mezzo; puntuale Nicolao mette sotto la traversa. 2-1

18 F Petermann manda largo Costa che pesca D’Ursi sul lato opposto. L’esterno alto addomestica il pallone e prepara per Petermann che controlla e mette nell’angolo opposto. Zamarion non c’arriva. 3-1

Commento:

Foggia dai due volti. Quello del primo tempo timoroso e arretrato che pensava di giocare col Crotone che ha concesso iniziativa e regalato un gol all’Andria

Quello coraggioso del secondo tempo che ha spinto e si è proposto con più frequenza in fase offensiva grazie alle incursioni frequenti di Nicolao e Costa, i due “quinti”.

La squadra si è trasformata e ha schiacciato un avversario che ha potuto opporre poco ad un avversario cosi organizzato e convinto.

(Visitato 10 volte, 1 visite odierne)

About The Author

Potrebbe interessarti anche

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *