OLIO IN CATTEDRA Carpino 7 dicembre 2021

OLIO IN CATTEDRA
Carpino 7 dicembre 2021
Istituto Omnicomprensivo Padre Giulio Castelli, ore 09.00
Carpino 3 dicembre 2021
Tra il lago di Varano e la Foresta Umbra sorge Carpino, uno dei borghi più
caratteristici del Parco Nazionale del Gargano. Definita a giusta ragione “città
dell’olio”, Carpino si è ritagliata nel giro di pochi anni uno spazio non indifferente a
livello anche nazionale. Le sue pregiate colture olivicole producono un rinomato olio
extra vergine che, unitamente ad altri prodotti agricoli garantiscono all’economia
locale importanti successi.
La cultivar storica e maggiormente diffusa è l’Ogliarola garganica. Si estende su
circa il 90% dell’area olivetata del Gargano, zona di produzione della DOP Dauno
che comprende numerosi comuni della provincia di Foggia. Oliveti tradizionali con
maestosi alberi secolari si alternano ad altri intensivi con piante più giovani.
Il 70 % dell’economia locale ruota intorno alla produzione di Olio: 6 frantoi oleari e
più di 30 aziende agricole garantiscono a Carpino il primato assoluto sul mercato
olivicolo sia per la quantità che per la qualità.
A tal proposito, Carpino, il 7 dicembre 2019 ha ospitato la 47^ Assemblea Nazionale
Città dell’Olio durante la quale i vertici dell’omonima associazione, alla presenza
delle varie rappresentanze istituzionali produttive hanno siglato il patto tra città
dell’olio e città del vino. L’assemblea ha riunito i comuni, le province, le camere di
commercio, i gal e i parchi di tutti i territori a chiara vocazione olivicola.
Sono tante altre le iniziative di promozione ed educazione alimentare connesse al
mondo dell’agricoltura: la rinomata sagra dell’olio extra vergine d’oliva e delle fave, la
“camminata tra gli olivi” secolari della piana di Carpino, “frasca fanoia e olio novello”,
“scuole aperte” ed “andar per frantoi”.
Il 7 dicembre 2021, la Pro Loco di Carpino e Foodaunia in collaborazione con
l’Istituto Omnicomprensivo Padre Giulio Castelli e l’amministrazione comunale
incontra gli studenti delle superiori con il progetto “Olio in cattedra”.
Il progetto ha l’obiettivo di promuovere nei giovani la consapevolezza che l’olio
extravergine d’oliva è un’eccellenza della nostra gastronomia per cui siamo
conosciuti in tutto il mondo, ma anche un forte elemento culturale.
Olio in cattedra, con riferimento al progetto ideato dall’associazione nazionale città
dell’olio verte in un incontro-dibattito con esperti del settore oleario sulle
problematiche connesse alla produzione di olio extra vergine d’oliva. Qualità, frodi e
sfide future.
A stimolare l’attenzione dei liceali saranno gli interventi dell’agronomo dott. Michele
Palmieri e della nutrizionista nonché assessora alla P.I. del Comune di Carpino
dott.ssa Caterina Foresta.
Interverrà, per i saluti di casa, il dirigente scolastico prof. Claudio Costanzucci
Paolino, da sempre attento alle necessità della scuola, del rafforzamento dei vari
indirizzi formativi, ne ha fatto una figura di rilievo nell’ambiente scolastico cittadino.

(Visitato 42 volte, 1 visite odierne)

About The Author

Potrebbe interessarti anche

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *