Tv Gargano News: Siorini “L’ALTRA ITALIA” dice la sua su Foggia

COMUNICATO STAMPA: SIORINI “L’ALTRA ITALIA” DICE LA SUA SU FOGGIA 
Dopo le decisioni prese a Bari, sul nome del candidato sindaco di Foggia nelle file del centro-destra che sarà l’avv. Di Mauro Raffaele, il mondo politico Foggiano ha rivisto le proprie decisioni prese tempo addietro e tra queste non è da meno, se non per il suo peso politico, il “ Patto Etico “ che si è visto sbriciolarsi come neve al sole…
A dichiaralo è il Segretario Nazionale del Movimento Politico “ l’ALTRA ITALIA “  SAVERIO SIORINI , che afferma :
il “ Patto Etico “ era nato con tutte le buone intenzioni di dare a Foggia un Sindaco e dei Consiglieri onesti, trasparenti ma soprattutto che non abbiano o avuto modo di interagire o in qualche modo una vicinanza parentale con la criminalità locale o con quelle famiglie vicine a quel mondo che la gente onesta combatte.
Ovvio, che la candidatura di Di Mauro sarà un totale fallimento ma anche un’opportunità dove vedrà il partito di FdI gridare che FI non tira più e questo perché manca il suo leader Berlusconi e che FI si frantumerà, o meglio, non avrà più modo di esistere.
Ma tornando a noi, l’Altra Italia, leale alle sue decisioni verso il “ Patto Etico “ conferma che se non ci saranno più l’adeguata  scelta per un eccellente Sindaco che possa rispecchiare le esigenze e l’onestà dei Foggiani ma, soprattutto, che non sia un candidato scelto dalla triade ( fi-fdi-lega ),   si ” DEFILERA’ ” e rinuncerà alla partecipazione della competizione elettorale, scusandosi con gli elettori e simpatizzanti che hanno creduto e credono tutt’ora all’ALTRA ITALIA, incalzando Siorini ricorda come da Gennaio 2023, quando ci fù il Congresso a Napoli e per acclamazione fui eletto Segretario Nazionale, da giorno successivo ho cercato e, tutt’ora ora ci sto provando, a fortificare l’immagine del movimento in Leale, rispettosa e trasparente fondata sui valori che si rifanno al vecchio MSI.
Campagne elettorali né ho fatte tante in giro per l’Italia ma, lo schifo, il voltastomaco che ho visto in questi ultimi mesi a Foggia non ha eguali.
Nella mia Foggia non me lo sarei mai aspettato, il saltimbanco pensavo che esistessero sono in Parlamento o alle regionali, ma mai mi sarei aspettato una cosa simile a Foggia.
Un patto etico che doveva essere l’emblema della lealtà verso la città e verso i Foggiani si è dimostrato che anch’esso non è da meno al profumo della poltrona, dell’apparire…
Posso dire con orgoglio che l’Altra Italia è sinonimo di purezza è lealtà dove la voce dell’ultimo passa da noi.
Foggia, ahimè, sarà un ulteriore terra di conquista e spazio per la criminalità, conclude Siorini con una stizza di rabbia
(Visitato 106 volte, 1 visite odierne)

About The Author

Potrebbe interessarti anche

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *