VIESTE, MUCCHE IN STRADA CAUSANO INCIDENTE SULLA SULLA PROVINCIALE DEL MANDRIONE: LA POLIZIA LOCALE SEQUESTRA 4 BOVINI IN ATTESA DI CONFISCA

VIESTE, MUCCHE IN STRADA CAUSANO INCIDENTE SULLA SULLA PROVINCIALE DEL MANDRIONE: LA POLIZIA LOCALE SEQUESTRA 4 BOVINI IN ATTESA DI CONFISCA

Importante intervento della Polizia Locale di Vieste e dei Carabinieri Forestali per debellare il pericoloso fenomeno della presenza di animali incustoditi sulle strade.

La polizia Locale di Vieste, intervenendo su un incidente stradale, fortunatamente senza gravi esiti, che vedeva coinvolti due turisti in vacanza a Vieste che percorrevano, a bordo di un motociclo, la Strada Provinciale N° 52 Bis “del Mandrione”, importante arteria che collega Vieste alla Foresta Umbra, ai centri di Peschici, Rodi Garganico, Vico del Gargano, Monte Sant’Angelo e San Giovanni Rotondo. L’incidente si verificava per cercare di evitare l’impatto con dei bovini lasciatii incustoditi e liberi al pascolo sulla carreggiata.

Il fenomeno degli incidenti stradali che vedono coinvolti animali domestici incustoditi è di grande attualità e in costante aumento e può avere conseguenze anche gravi sia per le persone sia per gli animali.

Dei quattro bovini, soltanto uno risultava iscritto in banca dati in quanto munito di bottone auricolare. Ai bovini non registrati in banca dati veniva impiantato un microchip provvisorio, al fine di poterne verificare in qualsiasi momento la tracciabilità.

Per affrontare problemi del genere – ha affermato il Comandante della Polizia Locale di Vieste, Caterina Ciuffreda – è importante intervenire con normative a livello locale, come ha fatto il Comune di Vieste che con l’Ordinanza N° 41, emessa dal Sindaco, il 18.04.2019 ha stabilito che: “gli animali con o senza microchip o auricolare identificativo, trovati a vagare liberamente senza custodia sulla pubblica strada, o che saranno introdotti nelle proprietà private, saranno sottoposti a sequestro amministrativo nel rispetto di quanto dettato dall’articolo 13 della Legge 24.11.1981 n. 689 Legge di depenalizzazione e custoditi in stalle di sosta o ricoveri opportunamente attrezzati. Gli animali sottoposti a sequestro verranno custoditi in aree e/o strutture idonee, a cura della ditta nominata/convenzionata, nel rispetto delle vigente normativa in materia. Trascorsi 5 giorni si provvederà alla confisca, pertanto il Comune ne disporrà liberamente…omissis…”.

Ai sensi della normativa sopra citata, Polizia Locale, Carabinieri Parco e personale del servizio veterinario ASL, in perfetta sinergia, hanno sequestrato i quattro bovini, affidati ad una ditta specializzata, in attesa del provvedimento di confisca definitivo che sarà emesso nei prossimi giorni.

E’ bene ricordare che, in caso di incidente stradale con coinvolgimento di animali domestici, la responsabilità cade sul proprietario, ai sensi dell’art. 2025 del Codice Civile.

Si invita tutta la cittadinanza a segnalare fenomeni di circolazione di animali sulla strada, soprattutto al fine di evitare incidenti, che in passato purtroppo hanno avuto anche più gravi conseguenze, al fine di tutelare l’incolumità pubblica delle persone ma tutelare anche gli animali coinvolti.

(Visitato 145 volte, 1 visite odierne)

About The Author

Potrebbe interessarti anche

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *