SAN GIOVANNI ROTONDO: nel Centro storico cosa non funziona nella raccolta “porta a porta”

A ciascuno il suo ruolo e responsabilità: ancora #sacchettoselvaggio
Nel Centro storico cosa non funziona nella raccolta “porta a porta”, per rivedere sempre le stesse immagini di sacchetto selvaggio e incuria?
Rivolgiamo questa domanda all’Assessore Dr.

Antonio Cafaro

come responsabile dell’ambiente perchè prenda provvedimenti a riguardo.

Dopo la campagna di sensibilizzazione realizzata nelle scorse settimane, ideata e sostenuta da Legambiente, con l’effetto di incentivare i controlli della polizia locale e ottenere momentanei buoni risultati, ora la situazione è diventata nuovamente vergognosa.
Non basta essere #ComuniRiciclone dal 2017 e nel 2020 avere una percentuale del 69% di raccolta differenziata, se il decoro della città, porta i segni dell’inciviltà di alcuni comportamenti. C’è qualcosa che non funziona se a fronte delle nostre campagne, (questa è il nostro impegno e responsabilità) e nonostante i controlli della polizia municipale, si fatica a diventare città attenta e decorosa, capace di sconfiggere il sacchetto selvaggio e le discariche incivili.
(Visitato 182 volte, 1 visite odierne)

About The Author

Potrebbe interessarti anche

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *